Intervista a Daniel Hunt dei Ladytron

Intervista a Daniel Hunt dei Ladytron

Jaymag.it vi propone in anteprima l’intervista fatta a Daniel Hunt dei Ladytron in occasione dell’uscita del loro quinto album “Gravity the Seducer”.

Il 12 Settembre è uscito il vostro quinto album in studio “Gravity the Seducer”, a tre anni di distanza dal bellissimo “Velocifero”. Come è nato questo nuovo lavoro e che cosa vi ha ispirato?

Lo abbiamo registrato nell’estate del 2010. E’ l’album di cui siamo più orgogliosi. Ci hanno ispirato le solite cose, niente di specifico.

Un anno fa avete deciso di pubblicare anche il vostro primo best of. E’ stata un’idea vostra? Avete pensato che fosse giunto il momento giusto per pubblicare una raccolta?

Penso che dopo 10 anni di carriera sia lecito rilasciare una compilation. Molti dei nostri fans sono nuovi, giovani, e non ci conoscevano ancora quando abbiamo pubblicato i nostri primi album. Inoltre è stata anche una buona occcasione per noi per ripensare i nostri vecchi pezzi, facendoli sentire al pubblico in un modo tutto nuovo.

Volevo chiedervi se la vostra città, Liverpool, vi è stata mai d’ispirazione o se avete altri luoghi che vi hanno aiutato a comporre?

Si ottiene ispirazione ovunque ci si trovi, non per la location in sè. L’importante è catalizzare il cambiamento di un ambiente e capire che effetto possa avere su di noi. Liverpool è la mia città natale, ma per esempio ho scritto gli ultimi 2 album mentre vivevo a Milano..

E’ vero che Brian Molko dei Placebo è uno dei vostri fan più accaniti? E voi che cantanti e gruppi adorate?

Conosco Brian, ci piace, ma dovresti chiederlo a lui.. Personalmente non ho degli artisti preferiti, o meglio, ce ne sono troppi e non credo di poter star qui ad elencarli tutti..

Come mai avete scelto proprio la musica elettronica per esprimervi? Quando e come è nata questa passione?

Fai musica per istinto, non dovrebbe essere una scelta. Credo di aver iniziato a prendere questa direzione a metà degli anni ’90, quando ho iniziato a collezionare questi vecchi strumenti che usiamo per suonare.

Progetti futuri e sogni nel cassetto per i Ladytron

Goderci la vita!

Dejanira Bada


No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.