Foto report: Ivano Fossati al Teatro degli Arcimboldi di Milano

Foto report: Ivano Fossati al Teatro degli Arcimboldi di Milano

È partito il 9 novembre  dal Teatro degli Arcimboldi di Milano il Decadancing Tour di Ivano Fossati e, ormai è noto, sarà l’ultima tournée del musicista.
Il concerto del debutto è seguito da questo secondo appuntamento milanese e a grande richiesta è confermato un terzo concerto, il 25 febbraio 2012, che chiuderà il tour.
Fossati con la sua band vuole offrire al pubblico un concerto vigoroso e intenso che sia anche solare e divertito. Come dichiara lui stesso al pubblico dal palco: “Nessuna tristezza durante questa serata. Fate come me, per le prossime due ore non pensate che saranno gli ultimi concerti”. La scaletta non mancherà di sorprendere: dalle ultime canzoni di Decadancing eseguite per la prima volta dal vivo, attraverso i brani di impegno civile che da tempo caratterizzano la produzione di Fossati – “Cara democrazia”, “La crisi”, “Ho sognato una strada”, “Mio fratello che guardi il mondo” – fino alle atmosfere più avvolgenti di canzoni come “E di nuovo cambio casa”, “Una notte in Italia” e “C’è tempo”. Si riportano sul palco, tra le altre, due gemme da Macramé “L’orologio americano” e “Stella benigna” e le toccanti “Il bacio sulla bocca”, “La costruzione di un amore”, “Di tanto amore” e la recentissima, preziosa  “Settembre” da Decadancing.
Assistere al concerto sarà come sfogliare le pagine del libro Tutto questo futuro, ricco di immagini e testi inediti appena pubblicato da Rizzoli e ripercorrere attraverso i suoi momenti salienti un itinerario artistico di impareggiabile coerenza e qualità.
I musicisti che accompagnano Ivano nel Decadancing Tour nei teatri sono: Pietro Cantarelli  (produzione artistica e arrangiamenti, pianoforte, tastiere, Hammond, chitarre elettriche, fisarmonica e voce), Claudio Fossati  (batteria e percussioni), Riccardo Galardini (chitarre acustiche, nylon, elettriche, mandola), Fabrizio Barale (chitarre elettriche e acustiche, voce), Max Gelsi (basso elettrico e acustico) e Martina Marchiori  (violoncello, fisarmonica, organetto, tastiere, percussioni).

Foto di Sergione Infuso


No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.