Arriva il MEI

Arriva il MEI

Stamattina abbiamo assistito alla conferenza stampa del MEI che si è tenuto al Teatro Smeraldo. Ops, scusate, volevo dire da Eataly. È che non ci siamo ancora abituati al cambiamento, e a dirla tutta, era la prima volta che mettevamo piedi lì dentro. E un po’ di nostalgia si sente, c’è, tra un prosciutto e un formaggio, tra una foto di Celentano e una di David Bowie, foto che ti ritrovi lì, appena entri, appese al soffitto, e che un po’ fanno salire il magone.

Ma a parte questo, Eataly in realtà sta facendo del bene, soprattutto alla musica emergente, perché da quando hanno aperto, hanno fatto suonare più musicisti indipendenti loro che tanti altri locali di Milano che millantano di voler promuovere e divulgare la musica cosiddetta indie, quasi una band al giorno. E Eataly collaborerà anche con il MEI, sia a Faenza che in futuro, sia a Milano (per la scelta delle band che suoneranno a Eataly) sia in Africa, perché per ogni band che suonerà sul palco Smeraldo, nascerà anche un orto nel continente nero.

E Eatlay sarà anche premiata per questo, per il continuare a far sentire musica in quello che una volta era quasi un tempio, e il riconoscimento sarà consegnato domenica 28 settembre durante il MEI in occasione dell’evento di chiusura della Notte Bianca, che si terrà alle ore 11.00 al Museo Internazionale delle Ceramiche con i pianisti Giulia Mazzoni, che presenterà brani tratti dal disco d’esordio “Giocando con i bottoni”, e Alberto Pizzo, che presenterà brani dell’ultimo disco “On the way”.

L’Italia è in crisi, il mercato della musica è in crisi, ma il MEI sopravvive e va avanti a testa alta e festeggia il ventesimo anniversario, dedicandolo a lui, Freak Antoni, che di MEI non se ne predeva uno, anzi, partecipava, collaborava, e in modo entusiasta, a detta di Sangiorgi.

Il Meeting delle Etichette Indipendenti, si svolgerà quest’anno nella sua ventesima edizione il 26, 27 e 28 settembre a Faenza (Ravenna). Tra i nuovi artisti confermati, spicca il nome di Manuel Agnelli, che sarà presente alla manifestazione il 28 settembre in un incontro con Federico Guglielmi sull’album “Hai paura del buio?”, considerato il miglior disco italiano indie degli ultimi 20 anni.

I temi centrali di quest’anno saranno la musica live e l’innovazione e le startup legate all’ambito musicale.

Sabato 27 settembre si riunirà a Faenza l’intergruppo parlamentare sulla musica e si svolgerà la Notte Bianca, dove oltre 30 spazi della città saranno inondati dalla musica, con artisti come Eugenio Finardi, Alessandro Mannarino (vincitore del Premio speciale PIMI), Mario Venuti, che riceverà un premio per i suoi 20 anni di carriera solista, Sud Sound System (vincitori del Premio speciale PIVI), Tre Allegri Ragazzi Morti, Zibba, Rezophonic, che presenteranno anche l’ultimo brano “Dalla a me”, Francesco Baccini, Capibara (vincitore del Premio speciale PIMI sezione Giovani), Gazebo Penguins (vincitori del Premio speciale PIVI sezione Giovani), Skiantos, Ylenia Lucisano, che presenterà alcuni brani del suo disco d’esordio “Piccolo Universo”, Riky Anelli (vincitore del Premio Anacapri Bruno Lauzi), Valentina Parisse, che presenterà anche il nuovo singolo “Sarà bellissimo” e molti altri.

Nella stessa giornata saranno inoltre premiate diverse realtà live, come il Blue Note di Milano, Le Scimmie di Milano e il The Cage di Livorno, e diversi festival, come l’Atina Jazz Festival, Barezzi Festival e il Meeting del Mare.

Domenica 28 settembre sarà dato spazio a dibattiti e convegni sul mondo dell’innovazione e le startup legate alla musica, con ospiti come Enrico Silvestrin, e alla premiazione di coloro che si sono distinti per il loro impegno contro le mafie, come Luca Macciacchini, Alfonso Depietro ed altri, con Cultura contro le Mafie, con ospiti Cristiano Godano e GianCarlo Onorato e la band Gang. La kermesse si chiuderà con la festa dei 10 anni di Maninalto! e Radio Popolare, dando spazio ad artisti della scena ska, hip hop e folk, come il cantautore piacentino Daniele Ronda, che presenterà brani tratti dai suoi dischi “Daparte in folk”, “La sirena del Po” e “La Rivoluzione”, gli Ex CCCP, Piotta e i Vallanzaska.

Venerdì 26 settembre ci sarà invece un’anteprima del MEI con l’evento dedicato ai 60 anni di Romagna Mia e il MEI Superstage, palco dedicato a diverse band emergenti provenienti da tutta Italia. Ospite della serata sarà Claudio Benassi, ultimo membro originario della band de I Corvi.

Oltre alla musica sarà dato spazio anche all’arte, con la mostra “Vinyl Art” (il meglio delle copertine indie italiane) e la mostra organizzata grazie alle opere caricate sulla piattaforma online Piazza delle Arti, e al food and beverage, con un mercato di prodotti a kilometri zero con birre e vini prodotti artigianalmente.

Il MEI dei 20 anni si svolge grazie a: Regione Emilia-Romagna, Provincia di Ravenna, Comune di Faenza, Camera di Commercio di Ravenna, Ra 2019, Siae, Nuovo Imaie e agli sponsor BCC e Conad. Il MEI è supportato da AudioCoop e Rete dei Festival.

Partner: Radio Rai, Eataly, Amici della Musica, Arci, AIA, Suono Italia, Ponti di Memoria, daSud, RA2019, Deezer.

Media partner: QN – Il Resto del Carlino, Corriere Romagna, Radio Popolare, Radio Bruno, La Suburbana Web Tv, Radio Tweet Italia Web Radio, ExitWell, Affaritaliani.it.

www.meiweb.it



Related Articles

ROCCELLA JAZZ INTERNATIONAL FESTIVAL, date invernali

Si terrà dal 26 al 30 dicembre, la 34esima edizione del ROCCELLA JAZZ INTERNATIONAL FESTIVAL 2014 – JAZZY CHRISTMAS, presentato

KISS, nota informativa

Siamo lieti di informarvi che da oggi, lunedì 24 novembre, le prevendite per l’unica data italiana dei KISS, l’11 giugno

FLASH MUSIC NEWS

RYAN ADAMS, in uscita un disco dal vivo Data da fissare in rosso quella del 21 aprile, giorno in cui

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.