Barabba! Barabba!

Barabba! Barabba!

Di: Paletti

Non mi è mai capitato prima d’ora di scrivere un articolo, tantomeno un editoriale.
Sono felicemente lusingato ma nello stesso tempo mi sento molto responsabilizzato.
Perciò scelgo di parlare di qualcosa che mi sta parecchio a cuore in questo periodo.
Qualche settimana fa in provincia di Brescia è accaduto uno spiacevole fatto di cronaca.
Un ragazzo rumeno di 19 anni sbanda con l’automobile coinvolgendo un’altra vettura con padre e i due piccoli figli. Il padre è l’unico superstite.
Il giorno dopo sulla propria pagina Facebook la vice presidente della regione Lombardia Viviana Beccalossi scrive di essere contenta che il ragazzo rumeno ubriaco fosse morto e che a Brescia la misura è colma. Riferendosi al vasto numero di extracomunitari presente. I commenti presenti sotto il post sono ancora più agghiaccianti.
Peccato che poi dagli esami tossicologici effettuati sul cadavere del ragazzo non è stata trovatta traccia ne di alcool ne di droga
Poche ore dopo incappo in una video intervista girata sul lungo mare di Jesolo dove un intervistatore transessuale chiede ai ragazzi per strada cosa pensanassero dell’omosessualità. Il risultato è sconcertante. Mi ha colpito in particolar modo il commento di un ragazzo visibilmente alticcio: “Hitler avrebbe dovuto finire il suo operato e ucciderli tutti”.
Mentre sempre su Facebook un “amico di amici” esulta per l’ennesimo barcone di profughi affondato al largo delle coste italiane.
Scusatemi se non ero consapevole di questa situazione, pensavo soltanto che nel 2014 le cose fossero un po cambiate. Benvengano le persone che la pensano diversamente da me e anche se avessi l’istinto, non potrei ignorarle, cancellarle da facebook o insultarle per strada, Sarebbe agire con lo stesso odio che promuovono.
Quello che da musicista posso fare è scrivere una canzone. Perciò l’ho fatto e credo che sarà nel mio prossimo disco, a me piace molto.
Si intitolerà “Barabba” riferendomi alla gente che ha sempre condannato il diverso a priori senza averne almeno riflettuto per bene. E per bene intendo lo sforzo di immedesimazione.
Troppo facile giudicare senza mai aver provato a capire cosa sta dentro l’esoscheletro della faccenda.
La razza umana non deve andar fiera di tali comportamenti e ogni Persona che si rispetti dovrebbe fare qualcosa a riguardo.
Sennò a cosa sono serviti nazismo, apartheid, klu klux klan e poi John Lennon, Martin L. King, e Jimi Hendrix?
Il mondo è così, sta cambiando, le diversità raziali e di orientamento sessuale si stanno finalmente scoprendo. E nulla potrà fermare quasto fantastico caos.
Prima lo capiremo e prima staremo tutti meglio.


Tags assigned to this article:
Paletti

Related Articles

Tipo

Di: Giovanni Alessandro Spina Mi sveglio, non ho idea di che ora sia, guardo fuori, il cielo è grigio, l’asfalto

Credo in una sola vita

Di: BARRIGA:   “Ciao! Ci sarebbe da scrivere un editoriale per Jaymag, praticamente hai carta bianca, puoi scrivere di quello

E se la vita fosse solo una canzone?

Di: Lorenzo Vizzini Ho sempre sopravvalutato il valore effettivo della musica nella vita di tutti i giorni. Spesso mi trovo

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.