Taylor Swift – 1989

Taylor Swift – 1989

Messi da parte stivali, cappello e speroni, la bella ormai ex country girl della Pennsilvanya, torna sulla scena con il suo quinto album “1989”.

Prodotto principalmente da Max Martin e Shellback,  1989,  apre un nuovo capitolo di quella che sarà  una lunghissima carriera per Taylor, anche se qualche vecchio fan storcerà il naso, è un album molto valido e che convince, come prova, le 1287 milioni di copie vendute solo nella prima settimana di vendita direi che può bastare! Ed un singolo esplosivo “Shake it off” di cui proponiamo il video in fondo.

Una nuova versione di Taylor, senza chitarra in spalla e microfono davanti, al contrario, ora si diverte, gioca, sperimenta e soprattutto non si prende sul serio.

Molta elettronica e ritmi quasi Hip Hop, alla “Lights” o “Katy Perry” contraddistinguono le 19 tracce a primo ascolto, qualche sfumatura anni 80 e melodie che ti entrano in testa e non escono più, tipiche del pop moderno, fanno di 1989 un album molto piacevole, che scorre bene e ti mette allegria, nonostante si faccia ancora un po fatica ad immaginare Taylor in questi nuovi abiti, ma la ragazza, piena di carisma, ci riesce benissimo.

Non sarà la nuova Lady Gaga o Lana Del Rey, ma di sicuro, si è già ritagliata uno spazio notevole nella scena pop mondiale, e le colleghe farebbero meglio a guardarsi le spalle, perchè se questo è solo l’inizio, sono convinto che ne vedremo delle belle!!!

 

[ot-video type=”youtube” url=”https://www.youtube.com/watch?v=nfWlot6h_JM”]

 

2014  Big Machine Records

 


Tags assigned to this article:
19892014CountryPoprecensioneTAYLOR SWIFT

Related Articles

Diego Potron, esce il 5 novembre ‘Winter Session’

Diego Potron, esce il 5 novembre ‘Winter Session’

Il curioso mondo di Hieronymus Bosch – al cinema

Sembra impossibile, guardando i suoi quadri ricchi di simbolismi così moderni, che Hieronymus Bosch sia morto ben 500 anni fa.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.