The Pop Group – Citizen Zombie

The Pop Group – Citizen Zombie

Trentacinque lunghi anni dopo l’ultimo disco intitolato “For How Much Longer Do We Tolerate Mass Murder?” e la cordiale separazione avvenuta l’anno dopo, torna a sorpresa sulla scena musicale il The Pop Group. Una reunion avvenuta in modo del tutto naturale secondo il leader Mark Stewart, che ha più volte confermato la bontà dell’operazione anche a distanza di così tanti anni (della formazione originale, solo il chitarrista John Waddington non ha risposto all’appello). “Citizen Zombie“, questo il nome del nuovo lavoro della band, si compone di 11 tracce ed é stato prodotto da Paul Epworth, il quale ha all’attivo collaborazioni con U2, Coldplay e Paul McCartney. Un tocco di dub, qualche scarica elettronica e un coro in background caratterizzano la traccia d’apertura, che dà anche il titolo all’album. Si mantiene sullo stesso stile il pezzo “The Immaculate Deception” mentre “Shadow Child“, “Box 9” e “Mad Truth” (il cui video è stato diretto da Asia Argento), possono definirsi a pieno titolo brani “disco“, trascinati da un ritmo incalzante ed un ossessivo riff di chitarra funk. Si ritorna agli esperimenti dub-house con la traccia “Age of Miracles“, mentre la profonda e misteriosa “Echelon“, è da considerarsi una vera e propria ballata (piuttosto insolita per la band) che forse non tutti apprezzeranno. Scorrendo l’album,  si passa poi da uno spensierato ed allegro pezzo pop come “S.O.P.H.I.A“, ad uno piú intrigante e riflessivo come “Nations“, senza dimenticarsi dello spaziale “St.Outrageous“, dove emerge tutta la voglia (e capacità) di sperimentare da parte del gruppo. Per concludere, diciamo che l’ unico difetto (forse) di  “Citizen Zombie“, ė quello della mancanza di un unico filo conduttore musicale (ma potrebbe anche essere un pregio). Quando nacquero nel lontano 1977, il The Pop Group si presentò al grande pubblico come una band innovatrice e rivoluzionaria, confermando in questo nuovo album, quanto di buono Mark e soci avevano iniziato (ed interrotto) 35 anni fa. Mission reunion: accomplished!

[ot-video type=”youtube” url=”https://www.youtube.com/watch?v=ReSbezi9kW4″]


Tags assigned to this article:
musica elettronicanew wavePost-Punkthe pop group

Related Articles

Yato, guarda il nuovo video “Servo di un’idea”

“Servo di un’idea”, singolo/videoclip estratto da “Fuck Simile”, primo album del cantautore electro vocal Yato in uscita il 28 marzo.

Apparat, due date in Italia il 24 e 25 novembre

Apparat, due date in Italia il 24 e 25 novembre

Oasis: supersonic. Il film, la recensione

Oasis: supersonic. Il film, la recensione

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.