Dalla pagina bianca a una nuova canzone

Dalla pagina bianca a una nuova canzone

Di: Lucio Corsi

Ero in casa quando mi ritrovai a scrivere qualcosa per Jaymag…

Iniziai a riflettere del più e del meno quando ecco che davanti agli occhi mi apparve il volto di Benzo Martino. Sfortunatamente in quel preciso istante stavo battendo le ciglia, e così non mi accorsi di nulla e continuai a riflettere del più e del meno per più o meno meno tempo di quanto la maggior parte delle persone passi ad aspettare chissà cosa chissà quando, non si sa, ma va bene così.

Ed ecco che solo pochi giorni dopo mi ritrovai a cercare nuovamente di scrivere qualcosa per Jaymag. Iniziai a riflettere molto, a concentrarmi sulla sedia come non avevo mai fatto prima di allora, ma per quanto una sedia possa essere interessante dopo un po’ annoia e così mi addormentai proprio mentre davanti ai miei occhi stavano apparendo Jimmy Saetta e Betty Scheggia.

Alla fine della fiera, intesa più come un ritrovo di venditori che come animale selvatico, per Jaymag non riuscii a scriver nulla, ma in compenso buttai giù due nuove canzoni, una su Benzo Martino, vecchio benzinaio che comprò un pezzo di terra sulla Luna confidando in un veloce sviluppo tecnologico e un’altra su Jimmy Saetta e Betty Scheggia, due spericolati fidanzati.

LUCIO CORSI è un cantautore toscano proveniente da Val di Campo di Vetulonia. Nel 2012 sconfigge la Matematica e dopo varie esperienze con gruppi della zona e altrettante esplorazioni di tombe etrusche si trasferisce a Milano. Nella città tentacolare fonda un duo musicale con il quale inizia a suonare sia nei locali che in strada. Con una buona dose di cocomeri, dinosauri, farfalle e sigarette per la testa decide di intraprendere la carriera solista proponendo brani propri in italiano. VETULONIA DAKAR/ALTALENA BOY (Picicca Dischi) è il suo recente Album, in realtà un unico disco che contiene i suoi due EP “Vetulonia Dakar” e “Altalena boy”. Una penna irriverente e surreale quella di Lucio che con le sue storie strampalate ha conquistato un vasto pubblico. Nel suo esordio troverete racconti di astronavi e di bambini che svaniscono nel nulla dopo un giro in altalena, cose così. Le sue canzoni sono ricche di personaggi grotteschi, raccontati con un piglio cantautorale assolutamente nuovo e fuori dagli schemi. È l’artista più giovane dell’etichetta di Brunori Sas. Lo stesso Dario Brunori sul suo profilo Facebook qualche tempo fa lo ha descritto così: “Ha 21 anni, lo stile di Bowie, i capelli di Silvan e la scrittura di Flavio Giurato dopo che ha mangiato un tubetto intero di Crystal Ball. Guardatevi questo video, e ditemi che anche voi lo amate alla follia!”.


Tags assigned to this article:
Brunori SASlucio corsi

Related Articles

Al servizio della musica

di Enrico Farnedi Il pubblico ascolta e sente un cantante che canta una canzone, alle volte bella, alle volte brutta.

Sono i contorni che rendono i piatti eccezionali

Di: Lennon Kelly È appena terminato San Patrizio e qui a Cesena abbiamo San Giuseppe da festeggiare, falò in tutta

E’ un paese per vecchi

Di: Davide Arneodo Siamo un paese vecchio. Siamo un paese che sta morendo. Questo già lo sappiamo. Ma forse non

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.