Il make-up di Lana Del Rey

Il make-up di Lana Del Rey

Ciao a tutti! Sono Stefania e da oggi sarò la vostra make-up artist.

Troppo formale? Un po’.

Ricomincio.

Potete anche chiamarmi Stefy.
Ho 29 anni e, da circa 9, lavoro come truccatrice. Adoro la moda, il cinema e il teatro, leggere e scrivere. Adoro ridere con gli amici o vagare per la città in beata solitudine, senza meta. Vado pazza per il multi-tasking, le bio-tecnologie e la cosmetica di nuova generazione. Pinterest e pizza margherita addicted, amo osservare la vita per quello che è, ma con molta ironia.

 

Questa rubrica nasce con l’intento di sdoganare i due più stupidi beauty-clichè della nostra epoca:

<truccarsi è una stronzata immane> e <truccarsi è mostruosamente difficile>

Non è così. Non esattamente. La verità come sempre, sta nel mezzo. Ehi, sì, esistono gli espedienti vincenti che ci salvano in pochi minuti oppure i trucchi particolari che ne richiedono un po’ di più. Un make-up che duri a lungo e che non si sbavi appena usciamo fuori dalla porta, non è una questione di culo. È realizzato con pazienza e amore uniti in un mix di tecnica e voglia di sperimentare cose nuove.

 

Ogni settimana parleremo di una cantante o di un’attrice che spacca, sia che abbia un look super costruito, sia che abbia un look “I-woke-up-like-this”.

Ragazze non siate pigre! Utilizzate prodotti sempre ben puliti e che non abbiano le scritte scartavetrate –> leggi, nuovo o almeno nel range dell’etichetta PAO.

Ora accendete la musica. Sì, quella palylist che vi fa sentire fighe e in pace con l’universo. Quella che vi fa sbrigare quando siete di corsa. Quella super nostalgica oppure quella super riflessiva. Insomma, quella che vi piace di più!
Farsi belle è un momento solo nostro, e deve farci sentire bene. Rendetelo speciale.

 


Avete voglia di sperimentare un look vintage, non solo per la sera, ma anche per il giorno?

E’ sempre più difficile inventare qualcosa di nuovo, e si prende sempre più spunto dal passato.

Ne sa qualcosa, Lana Del Rey che invece di prendersi lo sbatti la briga di rivisitare lo stile di una determinata decade, in questo caso ’60s, decide di adottarlo nella sua totalità.

 e5acd13224a86d36182cdc2a2967adeca8567baa900953e3a08c0a53eed3286c

Il risultato è senz’altro diva, ma non in stile “Adele” che è super chic ma fa un po’ mia-nonna. No, no. Qui abbiamo un’imbronciata Brigitte Bardot moderna, ma senza alcuna juax de vivre. Scherzi a parte, Lana Del Rey mi piace perché cerca di non nascondere ciò che sente davvero. Sempre ammesso che lo senta. Ma no, dai, ha un modo tutto suo di esternarlo, ma quello è tutto un altro discorso. Un’altra sexy-bad-girl-depressa esponente dell’indie-rock da discreto tagliamento di vene che inneggia al viaggio come stile di vita, al sentirsi wild e al sentirsi più naturale possibile. Il make-up anni’60 come se lo fa lei, è tutto tranne che naturale, ma haters a parte…chi la ama, la ama anche e soprattutto per questo.

Lana-Del-Rey_GQ-09a787d0e6ee0660ad27dd9c6cbf4197a5

Ecco come riprodurre il make-up che ha fatto di lei un’icona del suo genere. Ready? Go!

Cosa vi occorre:

idratante, fondotinta coprente, correttore, cipria trasparente, terra mat, ombretti nude, eyeliner in gel, mascara, ciglia finte intere + colla, matita per le sopracciglia, rossetto beige-mattone e matita in nuance (lei a volte la usa di un mezzo tono più scura, ma io ve lo risparmio perché rischia di involgarire)
Come pennelli sono indispensabili: pennello da cipria e eyeliner. Se siete disperate avete una buona manualità potete sfumare gli ombretti tranquillamente con le dita, ma solo se sono setosi (con quelli opachi fareste un disastro). Qui, siamo sull’opaco-satinato, quindi andate di pennelli!

Step:

ZERO_preparazione del viso
Su viso pulito e tamponato applicate un po’ di crema idratante, massaggiate e lasciate asciugare. Oltre a rilassarvi, questo piccolo dettaglio riesce a cambiare in meglio la tenuta degli altri prodotti.

UNO_base
Stendete il fondotinta quasi fosse una seconda passata di crema, ma non fatelo assorbire. Nella famosa zona a T, picchiettate. Sfumate bene all’attaccatura dei capelli e sulla mandibola. Applicate il correttore, anche miscelato con il fondo su occhiaie, palpebre e contorno labbra. Aspettate qualche minuto così si assesta il tutto. Passate pochissima cipria con movimenti circolari del pennello. Applicate la terra sotto zigomo, per renderlo più scolpito.

DUE_occhi
Applicate un ombretto color panna sulla palpebra e uno color champagne nella piega della palpebra dove sentite l’osso. Sfumatela bene in base alla conformazione dei vostri occhi. Passate una linea di eye-liner nero intensa, e realizzate una bella virgolina. Se avete paura di non realizzarla nel modo giusto, fate così: immaginate che la parte inferiore dell’occhio, la cosiddetta waterline, continui all’infinito. E’ quella, la direzione! Una passata di mascara, bella decisa… ciglia finte, e via. Definite le sopracciglia con la matita, ma non snaturate eccessivamente la vostra forma naturale.

Lana, a volte mette la matita bianca, all’interno dell’occhio. Io ve lo sconsiglio per tutti i giorni, perché risulta un po’ fake-carnevale, ma se proprio volete potete optare per una matita color carne. Passate dell’ombretto scuro anche all’attaccatura delle ciglia inferiori e definitele con il mascara, concentrandovi a fare dei ciuffetti. Il look 60’s è assicurato!

TRE_labbra
Delineate il contorno labbra con la matita. Sfumate il tratto verso l’interno e applicate il rossetto. Tutte le declinazioni del beige vanno bene. Con un occhio così importante, le labbra sono leggermente in secondo piano. Niente rossetti shiny, ma mat o semi-mat.

LAST but NOT LEAST_check
Controllate che sia tutto a posto. Fatto? Ok! Siete pronte!

JayMag_Bordello_Beauty_2 articolo_Lana Del Rey_Fb


La chicca del giorno:

Appena applicato le ciglia finte e siete prossime a una crisi di nervi?

Smart: Non lesinate sulla colla. Se proprio non potete farne a meno, evitate ciglia finte + colla a meno di 8 . Per questo look, potete optare anche per ciglia finte a ciuffetto cheap, non rimpiangerete quelle più costose. Ma la colla non prendetela dai cinesi, mi raccomando.

Top: Comprare delle ciglia finte di marca vi farà sentire come se indossaste delle piume. Applicate sempre poca colla e poi quando le rimuovete, tiratele delicatamente ma con decisione. Avrete paura che stiate per combinare un disastro con le vostre ciglia finte naturali, ma è solo un impressione. Per fortuna! Per conservarle, passatele con un cotton-fiock imbevuto d’alcool.



Related Articles

Wrongonyou, esce il 9 marzo il nuovo album ‘Rebirth’

Wrongonyou, esce il 9 marzo il nuovo album ‘Rebirth’

Tiziano Ferro, esce il 22 novembre 2019 il nuovo album di inediti

Tiziano Ferro, esce il 22 novembre 2019 il nuovo album di inediti

Il make-up di M.I.A.

Volete realizzare un trucco estivo e non sapete nemmeno da che parte incominciare? Prendete spunto da M.I.A., cantante srilankese che fonde

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.