Il make-up di Feist

Il make-up di Feist

Vi piace l’effetto no-makeup-makeup e non sapete nemmeno da che parte incominciare?

Prendete spunto da Feist, cantante canadese vagamente algida in realtà dolcissima, dallo stile indie-rock.

feist   Leslie Feist

La ascolti e ti viene voglia di partire per un viaggio. Sì, uno di quei lunghi viaggi in macchina che faresti solo per ascoltare quelle determinate canzoni che ti fanno sentire bene, in pace, felice e nostalgico nello stesso tempo. Già vedo lame di sole che filtrano nell’auto, sento rumore di chiacchiere e tanti discorsi interrotte solo da risate. Riapro gli occhi e sono ancora a Milano, c’è un tempo di merda e il clima non è dei migliori, non fa niente. Ma qui non abbiamo solo il lato più zuccheroso della vita, anzi. Fondi rock, blues, sonorità di paesi lontani, riflessioni sulla vita, ninne nanne e forse puoi farti hai un’idea. Anche lei non è più una ragazzina, e ci piace molto. Che fare musica sia un modo per non invecchiare mai? Chi lo sa. Inanto godiamoci tutto il buono che la vita può darci, buona musica compresa ovviamente.

Leslie-Feist-Elle-Canada-October-3   YyADyqf

Ecco come riprodurre il suo make-up! Ready? Go!

ZERO_preparazione del viso

Su viso pulito e tamponato applicate un po’ di crema idratante, massaggiate e lasciate asciugare. Oltre a rilassarvi, questo piccolo dettaglio riesce a cambiare in meglio la tenuta degli altri prodotti.

Il look natuarale di Feist, prevede una pelle curata e molto ben idratata. Mi raccomando!

UNO_base

Applicate un pochino di bb-cream o un fondotinta leggero a base d’acqua quasi fosse una seconda passata di crema, ma non fatelo assorbire. Sfumate bene all’attaccatura dei capelli e sulla mandibola. Se ne sentite il bisogno, non fate a meno del correttore, anche miscelato con la crema colorata su occhiaie, palpebre e contorno labbra. Aspettate qualche minuto così si assesta il tutto. Avete la pelle mista? Passate pochissima cipria trasparente con movimenti circolari del pennello. Altrimenti potete anche saltare questo ultimo passaggio.

DUE_occhi

Prelevate un pò di ombretto mat grigio scuro (quasi nero!) con le dita o con un pennello per occhi e applicatelo sopra un leggero tratto di matita nera sfumata. Una passata di mascara… e via.

TRE_labbra

Scegliete un rossetto shine, ovvero dalla texture leggera, nude-rosato, applicato senza contorno labbra a matita. Avete le labbra secche? Passate un pochino di burrocacao, e solo dopo che si è assorbito applicate il rossetto.

LAST but NOT LEAST_check

Controllate che sia tutto a posto. Fatto? Ok! Siete pronte!

Canadian singer-songwriter Feist performs at the Oya music festival in Oslo


La chicca del giorno:

Appena applicato il rossetto shine e siete prossime a una crisi di nervi?

Smart: I rossetti shine hanno il pregio di conferire un look molto natuale grazie alla bassa pigmentazione e il difetto di scomparire dopo poco tempo, vista la loro texture evanescente. Questa caratteristica si enfatizza nelle versioni low cost. E dà il suo peggio nella sua versione con i glitter. Se avete qualche segnetto di disidratazione ve lo sconsiglio. Continuereste ad umettarvi le labbra, vi mangiereste il rossetto -pure!- e rimarrebbero solo i glitterini sulle labbra e magari pure intorno. OMG, no. Non comprateli, brave. Così non correte rischi! Mettetevi l’anima in pace quindi, vanno applicati spesso. Avete paura di sbavare? Realizzate un contorno labbra contrario, ovvero esterno alle labbra, con del correttore. Passate un velo di cipria trasperente e poi applicate il rossetto shine. Scegliete sempre un colore che vi valorizzi e che non vi sbatta tolga luce al viso. Sarete bellissime!

Top: Pur avendo un rossetto shine di marca che dura, vi scocciate ad ri-applicarlo all’infinito. Non fa per voi, ma non volete rinunciare a quell’effetto stupendo? Allora vi svelo un piccolo grande segreto che utilizzo anche sui set fotografici. Applicate del correttore sul contorno esterno delle labbra, un velo di cipria trasperente, e del burrocacao. Fatto? Ok. A questo punto prendete un rossetto liquido waterproof di una tinta molto più vivace di quella che metterste. Prelevate una quantità minima sul polpastello e stendetelo sulle labbra per dare colore. Voilà! Le vostre amiche vi chiederanno come avete fatto, ne sono certa.



Related Articles

Vent’anni di ‘Ovosodo’: dal 18 al 23 luglio Livorno festeggia il film culto con sei giorni di proiezioni, tour cittadini e incontri.

Di Rossella Romano “Chi lo sa, forse sono rincorbellito del tutto, o forse sono felice… a parte quella specie di

Threelakes/Phill Reynolds – Split

Luca Righi, mantovano, e Silva Cantele, vicentino, sono rispettivamente Threelakes e Phill Reynolds, ovvero due dei migliori esponenti della musica

Faith No More, ascolta il singolo “Superhero”

Il 19 maggio uscirà “Sol Invictus”, il ritorno dei Faith No More dopo 18 anni di assenza dalle scene musicali! Una anticipazione

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.