Rocky Horror Show a Milano, la recensione

Rocky Horror Show a Milano, la recensione

Dopo 40 anni dalla distribuzione di uno dei cult cinematografici più divertente e allo stesso tempo trasgressivo di sempre, The Rocky Horror Picture Show torna in scena in Italia, capolavoro interpretato da Tim Curry, scritto ed interpretato da Richard O’Brien. Erano ben 10 anni che il musical non si faceva vivo in veste ufficiale sui palchi italiani: anche se i più appassionati hanno avuto non poche occasioni di rifarsi gli occhi e le orecchie con le numerosissime proiezioni della pellicola cinematografica, anche in veste meno convenzionale, come al Cinema Messico di Milano, dove il film viene intermezzato da pezzi di musical interpretati da veri appassionati.
E non sono pochi gli appassionati italiani di questo capolavoro musicale, che il 5 maggio si sono fiondati al Teatro della Luna di Milano per assistere alla prima del musical rock per eccellenza, ovviamente al grido di “don’t dream it, be it”. Nessuno dei fan ha, infatti, avuto timore di essere oltre che sognare: tra la folla di appassionati moltissimi boa di tutti i colori, glitter da tutte le parti e rossetti rossi su ogni labbra. Oltre che a uomini travestiti dal leggendario protagonista del musical, lo scienziato bisessuale Frank-N-Furter, e donne con parrucche rosse in ricordo di Magenta, che purtroppo in questo nuovo adattamento ha i capelli biondi. Una scomoda sorpresa, che, purtroppo, non è stata l’unica per gli accaniti fan del musical: come Eddie che in questa nuova versione prodotta da BB Promotion GmbH e diretta da Sam Buntrock viene ucciso a pugnalate e non con una motosega, o i capelli di Frank-N-Furter, inizialmente uguali all’originale ma, dopo la scomparsa della parrucca, cortissimi e biondi ossigenati. A differenza delle belle sorprese, però, queste piccole novità sono state dimenticate in un attimo anche dai più accaniti sostenitori del musical originale.
Tutto il cast si è dimostrato davvero all’altezza, con doti canore assolutamente eccezionali, in particolare per quanto riguarda gli interpreti principali: Rob Fowler nei panni dello scienziato Frank e il maggiordomo Riff Raf interpretato da Stuart Matthew Price, che hanno dimostrato un talento sorprendente riuscendo a surclassare perfino la versione originale. Certe cose però è meglio non dirle troppo ad alta voce, soprattutto se si è circondati da fanatici che ripetono le battute a memoria e non sbagliano nemmeno una parola di ogni canzone del musical, oltre a rispondere a tono agli attori interagendo con loro e alzandosi a ballare (soprattutto durante l’attesissima Touch-a, Touch-a, Touch-a, Touch Me) o tirando il riso durante il “matrimonio” fra Frank-N-Furter e la sua creatura Rocky.  Del resto si sa, il Rocky Horror è il musical più travolgente di sempre, non si può stare fermi, seduti o muti durante la rappresentazione e le mani iniziano a battere frenetiche quasi da sole per la bravura del cast, la nuova visione registica, la band che dal vivo è riuscita a trasmettere qualcosa che cd e dvd non possono davvero fare, oltre che alla scenografia sorprendente eppure quasi semplice nella sostanza: con apparizioni e scomparse di oggetti scenici e personaggi, luci colorate e stroboscopiche, insieme a proiezioni retrò in stile b-movie.
Riproporre un capolavoro del calibro del Rocky Horror Show, un musical senza tempo, senza barriere e senza genere, non deve essere stato facile, ma la prova è stata superata alla grande da questa nuova produzione. Lo dimostrano gli infiniti applausi compresi di standing ovation alla fine e richiesta di bis, soddisfatta per ben due volte dal cast e dalla band in delirio quasi quanto i fan. Mai visto prima un musical capace di coinvolgere e unire così tanto il pubblico: uno spettacolo inimitabile.
Per gli appassionati non c’è nemmeno bisogno di dirlo: non ve lo perdete! Per chi, invece, non conosce ancora questo capolavoro: non lasciatevi scappare l’opportunità di scoprirlo attraverso questa nuovissima visione e interpretazione!  Al Teatro della Luna di Milano fino al 17 maggio.



Related Articles

Elvis Presley, esce il 6 aprile la colonna sonora del documentario ‘Elvis Presley: The Searcher’

Elvis Presley, esce il 6 aprile la colonna sonora del documentario ‘Elvis Presley: The Searcher’

ED SHEERAN e RUBY ROSE presentano gli MTV EMA

MTV annuncia che la superstar di fama mondiale Ed Sheeran sarà il presentatore degli MTV EMA 2015 che si terranno

Afterhours, esce l’album Folfiri o Folfox

Afterhours, esce l’album Folfiri o Folfox

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.