Alice Slum Music Academy: per i bambini lavoratori di Dandora‏

Alice Slum Music Academy: per i bambini lavoratori di Dandora‏

Una scuola di musica nel cuore della baraccopoli di Dandora, Kenya; laboratori di arte e creatività a favore di bambini dello slum e un grande concerto finale: questi gli ambiziosi obiettivi alla base del progetto “Alice Slum Music Academy”, realizzato da Alice for Children grazie al prezioso supporto di Fondazione Cariplo e RadioItalia.
“Alice Slum Music Academy” nasce quindi per offrire ai bambini lavoratori di Dandora uno spazio ricreativo ed educativo in cui sentirsi al sicuro e a proprio agio, un luogo in cui potersi esprimere liberamente, allontanandosi per qualche ora dalle difficoltà e privazioni quotidiane. A questo scopo verranno attivati laboratori di musica e canto che sfoceranno ad aprile 2016 in un grande concerto a beneficio dell’intera comunità locale, una performance unica nel suo genere che evidenzierà il ruolo della musica come potente equalizzatore sociale.

La discarica di Dandora
A Dandora, discarica a cielo aperto che si estende per oltre 2,5 chilometri quadrati nella periferia di Nairobi, Kenya, lavorano tra i rifiuti 10.000 persone. Per il 55% si tratta di bambini che rischiano quotidianamente di contrarre AIDS, TBC, soffrono di malnutrizione, maltrattamenti e sono vittime del lavoro minorile.

Il progetto: Alice Slum Music Academy, la musica come strumento di inclusione sociale
Dal 2013 Alice for Children gestisce la Claires Primary School a Dandora con l’obiettivo di difendere la parte più debole della popolazione, i bambini, portando sempre più giovani lavoratori fuori dalla discarica e consegnandoli ad un percorso di scolarizzazione adeguato. La strada per combattere maltrattamenti e abusi è ancora molto lunga e attraverso il progetto “Alice Slum Music Academy” lo staff in loco potrà coinvolgere un numero più consistente di bambini in un percorso virtuoso: Il progetto andrà a concretizzarsi con la realizzazione di una scuola di musica attiva tutti i weekend. Verranno implementati e proposti alla comunità corsi di musica rivolti a diverse fasce di età: bambini, ragazzi e adulti. Uno staff preparato seguirà i partecipanti in un laboratorio creativo e insegnerà ai ragazzi come realizzare uno strumento musicale funzionante a partire da materiali di scarto. Avendo accesso a questi corsi i bambini e i ragazzi di Dandora impareranno il valore del tempo libero e capiranno come la musica possa fungere da equalizzatore sociale e strumento di coesione all’interno di una comunità che, come quella in cui si trovano a vivere, affronta quotidianamente condizioni di grave privazione e negazione dei diritti di base. Per disincentivare il lavoro minorile in discarica e promuovere la frequenza ai corsi, presso la scuola di musica verrà offerto ai singoli partecipanti un pasto caldo al giorno, il sabato e la domenica.

Bambini_Musica

Thomas Amunga, Preside Claires Primary School a Dandora.
«I strongly believe in this project because it is one of a kind in the history of Dandora slum. Slum children now have a safe place to spend their free time. Creative skills knowledge and music learnt at the academy will break the poverty cycle and minimize the rate of immoral and criminal activities in the slum. Their learning skills will go a long way to improve their lives in future and afford them a decent life. Music lab is bringing out wasted and hidden talents from the children. It is unbelievable to imagine the impact created by the food provided during training. More children are now attending school since the introduction of this program which is unique intervention».

#Alice Concert!
Alla fine dei corsi musicali i partecipanti si presenteranno in concerto. Il luogo che ospiterà questo importante evento musicale sarà interno alla baraccopoli di Dandora, proprio per attribuire il giusto significato a questo concerto, affinché ci sia un coro vivo, attivo e consapevole, che canti come sia possibile rialzarsi da condizioni indecorose e farsi artefici di un progetto positivo e ambizioso. Non ultimo, questo concerto segnerà la ricaduta positiva di un percorso che potrà continuare a svilupparsi e ampliarsi negli anni a venire.

I soggetti che hanno organizzato “Alice Slum Music Academy”
RadioItalia: competenza e promozione
RadioItalia crede nei progetti di Alice for Children dal 2009, sostiene la comunicazione e la promozione dell’associazione in Italia attraverso spazi radio, interviste, materiale audio e video e ha attivato 10 adozioni a distanza.
Riconoscendo la validità del progetto “Alice Slum Music Academy” e volendo portare avanti i valori della musica come strumento di inclusione sociale e valorizzazione delle diversità personali, RadioItalia si impegnerà in prima linea a portare avanti insieme allo staff di Alice for Children questo ambizioso programma educativo, mettendo a disposizione le conoscenze dei suoi professionisti. Sarà invitata ad aprile 2016 a Nairobi per seguire e riprendere il concerto Alice for Music Slum Concert.

Fondazione Cariplo si occupa di filantropia da oltre 20 anni con passione. Oggi è concentrata sul sostegno ai giovani, al welfare di comunità e al benessere delle persone: concede contributi a fondo perduto alle organizzazioni del Terzo Settore per la realizzazione di progetti di utilità sociale. Opera in quattro aree: ambiente, arte e cultura, ricerca scientifica, servizi alla persona, mettendo a disposizione le proprie risorse per aiutare gli enti non profit a realizzare iniziative nell’interesse collettivo. Dal 1991 ad oggi ha realizzato oltre 25mila progetti donando più di 2 miliardi e mezzo di euro.

Alice for Children lavora sostenendo oltre 2.000 bambini che vivono in condizioni di estrema povertà nelle baraccopoli di Korogocho, Kariobangi e Dandora, nella periferia di Nairobi, Kenya. La maggior parte di questi bambini vive senza accesso all’acqua potabile e senza elettricità. I progetti di scolarizzazione e sicurezza alimentare di Alice for Children vengono sviluppati per garantire ai bambini più in difficoltà un percorso di studi valido, in grado condurre i giovani studenti fuori dalle baraccopoli, lontani dalla criminalità e dalla disoccupazione.
Per assistere gli orfani e dar loro un luogo sicuro in cui crescere, l’associazione ha costruito due Case Famiglia ad Utawalla, periferia di Nairobi.

 

www.aliceforchildren.it



Related Articles

LIMP BIZKIT, Fred Durst è il vero “Gold Cobra” del nu-metal

Mettete sul palco un cantante sfrontato, esuberante, e sempre pronto a dire la sua…Aggiungeteci un geniale chitarrista che ha fatto

Il make-up di Lana Del Rey

Ciao a tutti! Sono Stefania e da oggi sarò la vostra make-up artist. Troppo formale? Un po’. Ricomincio. Potete anche

Wrongonyou, esce il 9 marzo il nuovo album ‘Rebirth’

Wrongonyou, esce il 9 marzo il nuovo album ‘Rebirth’

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.