La playlist di Micro B, “Dietro il baule” for JAYMAG

La playlist di Micro B, “Dietro il baule” for JAYMAG

Micro B nasce con l’idea di fondere hip hop e jazz in maniera naturale e autentica. Per la realizzazione di questo progetto, il beatmaker Luca Kato Caminiti ha lavorato in collaborazione con Francesco L’Arcano Bonanni e Andrea Ras Mancuso. “Dentro il Baule” pubblicato da Mandibola records il 28 maggio è il risultato di questa commistione. “Dentro il Baule” racconta un viaggio emotivo attraverso la scoperta di una passione irrefrenabile per la musica jazz, un viaggio che parte dallo swing delle big band anni trenta fino all’era del cool jazz e poi del hard-bop. Il tutto tradotto in beats e rime saldamente hip hop. RasQg si è dedicato ai cori e alle grafiche del progetto. Il progetto si avvale di diverse collaborazioni internazionali tra cui Respect Tha God, Godilla, Traum Diggs e Tre-L. Ice One ha supervisionato l’intero viaggio.

microb

“Dietro il Baule” è il titolo della Playlist compilata per noi e raccontata track by track da

Micro B & L’Arcano

… il viaggio in musica che ha ispirato i Micro B nella stesura del primo disco. Kato e la sua ricerca di beats, attraverso la sua passione per il jazz e per l’hip hop. L’Arcano ha elaborato la sua scrittura influenzato dai cantautori della nostra tradizione e dai percorsi sperimentali della musica stessa. E infine Rasqg ha realizzato le sue grafiche assaporando l’unione delle due esperienze messe insieme. Dopo aver scoperto cosa c’è “Dietro il baule” entrate “Dentro il Baule” e scoprite se ci sono delle affinità.

1) Nice and Smooth – Funky for you

Ho avuto la fortuna di sentirli suonare dal vivo a New York ed ho capito perché ancora oggi sono delle icone per qualsiasi Breaker e testa Hip Hop. Il funky flow di Gregg Nice si incrocia perfettamente con lo stile soulful e misurato di Smooth B, scaturendo uno dei matrimoni meglio riusciti della musica Hip Hop. (Kato)

2) Stetsasonic – Talkin all that jazz

Ho scelto questo pezzo perchè dietro c’è il genio di Prince Paul. Poi il brano è una risposta al jazzista Robert Mtume che in una radio aveva criticato i musicisti hip hop di ricorrere ai campionamenti per pigrizia. È il pezzo che ridà dignità all’utilizzo complesso dei campionamenti all’interno della musica hip hop. (Kato)

3) Galliano – Welcome to the story

Nel duemiladue ho scoperto i Galliano, che una decina d’anni prima furono uno dei gruppi di punta dell’etichetta Talkin Loud e dell’allora fiorente scena acid jazz. Per me c’è una grande commistione tra strumenti tradizionali e campionatori, in una fusione che suona sporca e autentica. (Kato)

4) Stan Getz – Woody ‘n’ You

Questa versione del pezzo scritto in origine da Dizzy Gillespie è contenuta in Award Winner, uno dei dischi che ho più consumato prima di lavorare a Dentro Il Baule. Il suono è pieno nella sua semplicità, fotografando alla perfezione un ritorno del jazz verso l’essenziale. Insomma una bomba. (Kato)

5) John Coltrane – Naima

Qui c’è il Coltrane migliore per me, meno incline alla sperimentazione e concentrato unicamente a comunicare musicalmente la sua emotività. (Kato)

6) Francesco De Gregori- Pezzi di Vetro

Scrivere per me prima di tutto è poesia. Esprimere le proprie visioni senza curarsi della tecnica o dell’intonazione. Francesco De Gregori mi ha sempre emozionato quando raccontava storie e stavi lì a chiederti cosa volesse dire ed era così circense e grottesto… “perchè ferirsi non è possibile e morire meno che mai”. Amo questo brano. (L’Arcano)

7) Lucio Dalla – Il Parco della Luna

Il blues e la grinta. La voglia di esprimersi ad occhi chiusi ed il freestyle (sopra ogni cosa). Dalla mi ha accompagnato e ispirato sin da piccolino attraverso la sua musica così incredibile. Questo brano esprimeva la storia di un super eroe quasi fumettistico “come entrare nel mondo dei grandi senza paura… come uno zingaro seduto nel buio”. Un po’ Peter Pan un po’ Sonny Boy. Un po’ me con tutti i sogni nascosti nel cassetto che ancora oggi sono la linfa del mio modo di intendere la vita, oltre la sua asprezza. (L’Arcano)

8) Long Arm- The Waterfall inside me

Le voci che arrivano da lontano sono un richiamo costante alla mia scrittura. Un po’ fantasmi un po’ vocina della coscienza. Mi perdo molto nelle atmosfere della natura. Mi piace ascoltare i sussurri del vento e i sussulti dell’ambiente naturalistico che mi circonda, come le passeggiate per i sentieri di montagna o gli orizzonti del mare al tramonto. Long Arm (Project Mooncircle) è l’uomo che, attraverso la sua musica, ha saputo seriamente toccare le pareti del mio cuore. The Branches è un album incredibile. (L’Arcano)

9) The Next Diffusion- Ritorno al buon gusto

“Dritto al cuore” dei Next Diffusion (come anche “Quel sapore particolare” degli OTR o “La mia strada” di Solo Zippo) rappresentano l’essenza del rap con il jazz che mi hanno fatto innamorare (oltre al sound americano che viaggiava sempre in quegli anni, dagli ATCQ a Guru etc. etc.)
E’ meraviglioso come le rime di quegli anni fossero di una spontaneità tale da poter esprimere a pieno le sensazioni di quei ragazzi: divertimento,magia e memorabile musicalità. Sarebbe bello, anche oggi, poter tornare al buon gusto. Divulgare la musica per raggiungere tutti quanti, senza scrupoli. Seguire il ritmo ed essere felici. Non è forse questa la chiave dell’Hip Hop? (L’Arcano)

10) Frank Zappa & The Mothers of Invention- Invocation & Ritual Dance Of The Young Pumpkin

Non so dire cosa fa scaturire in me la musica di Frank Zappa. Sono troppe cose insieme. Da appassionato di fumetti potrei dire Alan Moore. Lui ti porta in posti assurdi, fuori da qualsiasi tipo di immaginazione. Ma forse la cosa che mi fa sballare di Zappa più di tutto è la sua energia (soprattutto dal vivo). Divertirsi giocando, cantando, suonando. Con la sua band e il suo pubblico. Frank Zappa è la vera essenza della vita. (L’Arcano)

Buon Ascolto…


Tags assigned to this article:
DE GREGORIgallianoMicro B & L’Arcanostan getz

Related Articles

I Blackberry Smoke tornano in concerto a Milano a marzo

Tornano a Milano I Blackberry Smoke, la band di Atlanta, Georgia in attività dal 2000, in collaborazione con Barley Arts. La

Dj Aladyn, ad Halloween la colonna sonora in vinile per la graphic novel ‘Scary Allan Crow’

Dj Aladyn, ad Halloween la colonna sonora in vinile per la graphic novel ‘Scary Allan Crow’

Levante, esce il 5 aprile il nuovo singolo ‘Andrà tutto bene’ e tour nelle arene

Levante, esce il 5 aprile il nuovo singolo ‘Andrà tutto bene’ e tour nelle arene

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.