La playlist di Andrea “Cucchia” Innesto, “Dedicata al risveglio” for JAYMAG

La playlist di Andrea “Cucchia” Innesto, “Dedicata al risveglio” for JAYMAG

Nuova playlist compilata per JayMag. Questa volta la selezione è di Andrea “Cucchia” Innesto. Storico vocalist e sassofonista di Vasco!

Andrea Innesto, spinto dalla passione che il padre (solista cantante di musica leggera) gli ha trasmesso fin dall’infanzia, studia flauto traverso dall’età di 11 anni con Marino Serrazanetti, professore diplomato al Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Inizia la sua attività da professionista al Bandiera Gialla e, nel corso di trent’anni, collabora con molti artisti italiani tra i quali Patty Pravo, Loredana Bertè, Ornella Vanoni, Gianni Morandi, Steve Rogers Band e molti altri, fino ad arrivare a Vasco Rossi, con il quale collabora in veste di vocalist e sassofonista dal 1985. Partecipa in qualità di sassofonista-attore al Road Movie Rai/Warp “Eldorado” sulle strade dell’Australia.

Negli ultimi anni parallelamente alla carriera di musicista, inizia a prendere forma il suo progetto solista “Diary of a Kid”, che uscirà IL 9 Ottobre, anticipato ora dal brano “E’ la Melodia che porta Alì” pubblicato da Ultratempo.

Andrea Innesto

Ecco la sua playlist compilata per noi…

Di Andrea “Cuccha” Innesto

La mia è una playlist dedicata al risveglio. Una selezione mattutina. Per tutti gli innamorati, dedicata ai romantici. Grandi brani che hanno fatto innamorare molteplici generazioni.

Louis Armstrong – What a Wonderful World

La voce calda suadente del buon Louis per suscitare grandi emozioni, consigliata al mattino al risveglio, come sottofondo ed un buon caffè! all’insegna del relax. What a Wonderful World è stata intesa dai suoi autori come un invito a scoprire i piaceri della vita. Dai toni ottimistici e rilassati, esalta la bellezza del mondo e della diversità fra i popoli, oltre a costituire un invito a non diffidare del futuro. Fu pensata come una sorta di antidoto al crescente clima di tensione politico e razziale negli USA e scritta appositamente per Armstrong, il quale faceva presa sul pubblico.

Frank Sinatra – I’ve got you under my skin‬

Un buon Frank non deve mai mancare in una playlist da appena svegli, una voce emozionante, nel cuore di molti. E’ una buona carica, per alzarsi con energia all’insegna del buon umore. I’ve Got You Under My Skin è un brano musicale del 1936 scritto da Cole Porter per il film musicale Nata per danzare (Born to Dance). La fama definitiva arrivò tuttavia una ventina d’anni dopo, quando Frank Sinatra ne incise una prima versione

Burt Bacharach – Raindrops Keep Falling On My Head‬

Non può mancare il grande Bacharach nella nostra colonna sonora del mattino, magari ascoltandola come sottofondo sotto la doccia. E lasciando correre l’immaginazione!

‪Harry Nilsson – Everybody’s Talkin’ (1969)‬

Eccoci pronti per una toilette mattutina e, come in “Uomo da Marciapiede”, film con Dustin Nillsson, ci ritroviamo davanti ad uno specchio ascoltando Harry Nilsson.

Simon and Garfunkel – Mr Robinson‬

E quale brano meglio per una buona vestizione, il buon Paul Simon per proseguire il mattino a ritmo. Quando Paul Simon ideò la canzone, essa aveva un ritmo leggermente più aggressivo ed era intitolata a Mrs Roosevelt poiché la sua protagonista era chiaramente Eleanor Roosevelt. Più tardi il brano fu parzialmente riscritto appositamente per il film Il laureato (1967).

Stevie Wonder – For Once In My Life‬

Si prosegue il mattino con sprint e per questo non può mancare un giovane Stevie Wonder nella nostra Playlist e già la circolazione va meglio. For Once in My Life è una canzone scritta da Ron Miller e Orlando Murden ma la versione più popolare del brano diventò quella registrata l’anno seguente da Stevie Wonder

Elton John‬ – Your Song

Eccoci vestiti, pronti al buon giorno e come non sentire la buona voce di Elton in questo splendido brano.
Curiosità a proposito di mattina sentite questa storia: ll testo di Bernie (letteralmente La tua Canzone) parla dei sentimenti che un ragazzo prova nei confronti di una ragazza. Ecco cosa disse Elton a tal proposito: «Il segreto di Bernie è di essere un tipo molto sentimentale e di scrivere molto raramente. I suoi testi sono tutte cose personali e di questo me ne posso rendere conto perché lo conosco di dentro e di fuori. Per esempio quando si presentò con il testo di Your Song conoscevo la ragazza e giacché sembravano innamorati ne curai la musica in modo particolare, dolce come per non risvegliarli dal torpore amoroso nel quale erano immersi» Taupin scrisse il testo di questa canzone subito dopo aver fatto colazione, nella mattina del 27 ottobre 1969.

Stevie Wonder – OVERJOYED‬

Per una buona respirazione mattutina e magari per sgranchirsi un po’ ecco un brano romantico, rilassato, pieno d’ aria, del grande Stevie.

‪Billy Joel – Just the Way You Are‬

Si prosegue con un buon Billy questo mattino romantico. Scritta come regalo di compleanno per la prima moglie Elizabeth Weber, il singolo fu il primo del cantante ad entrare nella top ten statunitense. Il sassofono presente nel brano fu suonato da Phil Woods.

John Lennon – Imagine

E per finire in bellezza e prepararsi ad uscire di casa in questo “Romantico mattino”, un po’ di cibo per la mente con un capolavoro di Lennon, con un testo equilibrato. Il testo perfetto. Il testo aperto. Imagine.

BUON ASCOLTO


Tags assigned to this article:
Andrea InnestoBilly JoelJohn LennonVasco Rossi

Related Articles

FLASH MUSIC NEWS

Jazz:re_founf Festival, apre il top player Ninja Tune 8/07/015 BONOBO – Parco della Certosa Collegno (To) Parte con il botto il

Home Festival, nel cast anche Martin Garrix

Home Festival, nel cast anche Martin Garrix

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.