Come il suono di una vecchia Ford Fiesta

Come il suono di una vecchia Ford Fiesta

Di: Raf Ferrari

Quando la musica mi si è posta davanti come ragione fondamentale della mia vita, ero già grande, guidavo una Ford Fiesta, 900, oro metallizzato, la macchina di mio padre, una macchina lentissima, in continua rincorsa, ma con tanti km fatti e da fare, resistente, coriacea, con quel suono del motore che la riconoscevi da un capo all’altro del paese. Ricordo che quel suono cosi caratteristico anticipava il rientro di mio padre, senza voltarmi capivo che stava arrivando.

Mi sono sentito spesso come quella vecchia Ford Fiesta nel mio percorso di crescita musicale, con una sensazione netta di dover rimontare molti km, quelli che occorrono per andare da un minuscolo paese della Lucania ad una metropoli come Roma, con tutte le esperienze che un viaggio di questo tipo si porta dietro.

Per fortuna e grazie a molti sacrifici quella sensazione di dovere rincorrere il tempo, e l’affanno di quella vecchia Ford sono scomparsi, ma ho voluto conservare quel suo suono speciale, caratteristico. Posso sicuramente affermare oggi che la ricerca di una mia identità musicale personale sia il carattere saliente del mio essere musicista oggi, e per quanto riguarda la dimensione creativa nonché quella interpretativa. Lo stesso pianoforte non è stato scelto da me come strumento fra gli strumenti;  credo sia stato il pianoforte a scegliere me. In fondo è lo strumento più diffuso e di più facile approccio anche in un piccolo paese di periferia e sarebbe stato quasi impossibile allora l’approccio ad uno strumento come il trombone ad esempio. Penso che già allora avevo scelto senza saperlo la musica, e l’ho fatto tramite il pianoforte. E quindi alla fine eccomi qui, col mio pianoforte e la mia musica. Due facce della stessa medaglia !!!
Credo che non cambierò la mia vecchia Ford…. almeno per un po’!

[ot-video type=”youtube” url=”https://www.youtube.com/watch?v=TS56ZqXI0Bc”]

“ ..pianista e compositore elegante, raffinato, lirico e con uno spiccato senso dell’improvvisazione, ha una personalità ben delineata e uno stile preciso e originale nell’espressione..”(Dizionario del Jazz Italiano, Flavio Caprera, Feltrinelli, 2014)
“Sembra di un altro pianeta la musica di  Raf Ferrari,  ma lui non viene da un altro pianeta: lucano di nascita e romano d’adozione” ( note di colore, nuovojazz.blog.com)
Comincia la sua carriera artistica nella citta’ di Bologna dove si trasferisce per studi universitari.
Entra nel circuito musicale bolognese attraversando diversi stili musicali, dalla classica al blues al rock fino al jazz. Nel frattempo si laurea al DAMS con una tesi su K.Jarrett e successivamente si diploma in jazz e musica per lo spettacolo al conservatorio “Licinio Refice’’di Frosinone.
Vincitore di una borsa di studio al Saint Louis Music School di Roma comincia la collaborazioni con molti dei suoi attuali colleghi.
Ha suonato o collaborato con musicisti e artisti di spicco del panorama italiano e internazionale quali Ian Paice (Deep Purple), Janny Bae, Rodolfo Maltese (Banco del mutuo soccorso), Gabriele Mirabassi, Maurizio Giammarco, Fabrizio Bosso ed ha partecipato a rassegne importanti quali il 40° Cantiere internazionale dell’arte di Montepulciano”, l’InternationalJazz Day Cluj-Napoca in Romania, Gallarate Jazz Festival, Santa Fiora in Musica, Jazzit Fest di Collescipoli,  Terni Jazz Festival, Waltex Jazz Competition di Perugia, Battiti live, Villa Celimontana Jazz di Roma, Peperoncino Jazz Festival, Castel S.Pietro Blues, Roma Giovane Jazz, Valsugana Jazz Festival, Murjazz a Martina Franca, Jammin Festival presso l’Auditorium parco della musica, Oltre Blue Jazz Festival di San Benedetto del Tronto, J & Jazz Festival di Roseto.
Attraversando i diversi generi musicali ha inciso diversi album a suo nome dei quali “Venere e Marte” e’ stato inserito fra i 100 greatest jazz album e fra i dieci dischi italiani piu’votati ai Jazzit Awards 2012.  Di recente Raf Ferrari in qualità di compositore e pianista attivo a livello nazionale è stato inserito sul Dizionario del Jazz Italiano. A settembre l’uscita del suo ultimo disco dal titolo “ Quattro”


Tags assigned to this article:
editorialiraf ferrari

Related Articles

Après la classe, il nuovo album in uscita a fine Giugno

Uscirà a fine giugno “Riuscire a volare” (Color Sound / distribuzione Universal Music), il nuovo album dei salentini APRÈS LA

M83: a grande richiesta in data unica a Bologna a giugno

Dopo lo straordinario sold out dello scorso marzo a Milano, la meravigliosa creatura shoegaze dream-pop di Anthony Gonzalez torna in

il 22 settembre ORNELLA VANONI compie 80 anni, il 23 settembre esce il triplo cofanetto antologico

Il 22 settembre ORNELLA VANONI compie 80 anni e il 23 settembre, per festeggiare la ricorrenza, esce il triplo cofanetto

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.