The Rideouts, guarda il video di “Not Enough”

The Rideouts, guarda il video di “Not Enough”

“Not Enough” è il singolo/videoclip apripista di “Heart and Soul”, nuovo album dei Rideouts. “Un brano dal sound pop rock anni ‘60: riff di chitarra distorta, batteria granitica, linee melodiche di basso e seconde voci che sono parte integrante della melodia principale.”, come affermato dalla band stessa.

“Heart and Soul” rappresenta un altro importante capitolo per i Rideouts, fondati nel 2003 tra Trieste e Liverpool dal cantante e chitarrista Max Scherbi e oggi accompagnato da Andrea Radini (chitarra), Michela Grilli (backing vocals) Gianpiero de Candia (basso e cori) e Federico Gullo (batteria).

Presentato con successo il giorno stesso della release, il 28 gennaio 2016, presso il prestigioso Teatro Miela di Trieste, “Heart and Soul” si rifà alle sonorità della musica anglo-americana degli anni ’60, dal pop al rock, dal blues al garage rock senza dimenticare un pizzico di psichedelìa. 11 brani tra raffinate ballate ed episodi più sporchi, masterizzati al Mercury Mastering (California) da Blake La Grange (vincitore di vari Grammy, ha lavorato – tra gli altri – con Kanye West). La copertina, curata da Roberta Radini, si rifà all’artista e writer britannico Banksy ed è un richiamo alla scena british.

Riscontri positivi anche dall’estero per il gruppo friulano, come quello di Richard Oliff della BBC (presentatore, scrittore, giornalista, produttore che ha lavorato con personaggi del calibro di Ringo Starr e Paul McCartney), e del celebre magazine britannico NME che ha ospitato sul suo sito un loro precedente videoclip. 

BUON ASCOLTO E BUONA VISIONE

Video Credits
Regia: Carlo Pacorini
Autore: Massimiliano Scherbi
Note di produzione, credits: Produzione Scherbi / Radini
Attori protagonisti: Massimiliano Borghesi e Giustina Testa
Make up: Dorina Forti

Sulla Band…

Tutto inizia nel 2000, quando Max Scherbi si trasferisce a Liverpool, per suonare nella città dei suoi idoli, i Beatles (e lì comincia un’importante esperienza suonando in un progetto di Stewart Boyle, ex Bullyrag). Nel 2003 nasce il primo nucleo dei Rideouts, che nel 2005 registra agli Imperial Studios di Liverpool il primo EP di quattro canzoni insieme a Jay Irving (Spandau Ballet, Nate James, The Christians) alla batteria. Rientrato in Italia (con un bel bagaglio di esperienze ed un’ottima padronanza della lingua inglese), il frontman Max Scherbi porta avanti il progetto e, grazie all’esperienza maturata nei Tillamook (blues/jazz vincitori delle selezioni italiane 2008 dell’IBC: nel 2009 rappresentano l’Italia a Memphis), Scherbi conosce Gianpiero de Candia e Andrea D’Ostuni con i quali nel 2009 registra l’album The Storm After The Calm. Nel gennaio del 2012 Matteo Moggioli sostituisce Andrea D’Ostuni alla batteria e nasce il secondo album All Day & All Night. Il 28 gennaio 2016 è la volta della terza fatica in studio della band, l’album Heart and Soul, presentato il giorno stesso al prestigioso Teatro Miele di Trieste.



Related Articles

A un metro da te – recensione del film

Justin Baldoni, il Rafael Solano della serie tv Jane The Virgin, arriva al cinema con il suo primo film da

Misfits, la formazione storica insieme dal vivo negli USA

Misfits, la formazione storica insieme dal vivo negli USA

Morgan torna a fare il giurato

Sarà un’edizione speciale, la quindicesima del Premio InediTO – Colline di Torino 2016 che, per festeggiare la ricorrenza, ha coinvolto

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.