Manchester by the Sea – al cinema dal 16 febbraio 2017.

Manchester by the Sea – al cinema dal 16 febbraio 2017.

Presentato al Sundance Film Festival nel gennaio del 2016, arriva finalmente anche nelle sale italiane Manchester by the Sea, l’ultima fatica del regista e scrittore Kenneth Lonergan. Anche sceneggiatore di Gangs of New York, eppure quasi sconosciuto ai più, Lonergan ha guadagnato decine e decine di candidature (e qualche vittoria) a svariati Festival internazionali. Partendo già dai suoi lavori teatrali, che lo hanno visto in lizza anche per un Premio Pulitzer, fino al suo ultimo film, candidato ai Premi Oscar in ben 6 categorie: fra cui Miglior Film, Miglior Regia e Miglior Sceneggiatura Originale.

Il film segue la vicenda di Lee Chandler, un tutto fare che si occupa di una palazzina a Quincy abitata da condomini di ogni specie e qualità, ma qualsiasi comportamento e posizione essi assumano, Lee si lascia scorrere tutto addosso. Sembra proprio essere una persona pacata, al limite dell’apatia. Un giorno però tutto cambia, ed egli si trova costretto a cambiare radicalmente la sua monotona vita, per affrontare il suo passato e decidere il suo futuro.

Il dolore è il vero protagonista di questa pellicola straziante, che però non cerca la lacrima facile dello spettatore, ma anzi spesso lo invita a sorridere, grazie a dei momenti simpatici perfettamente intonati al resto del film. Se il dolore, ingrediente principale di questa realistica storia, ha un ruolo fondamentale nella vita di ogni personaggio, la colpa invece pervade solo la vita di Lee, che capiamo aver scelto una vita monotona e vuota proprio per punirsi. La colpa, il tormento, ma soprattutto il non essere stato punito dalla società per ciò che è capitato in passato, non permettono a Lee di vivere, e nel momento in cui torna nel suo vecchio paese e i ricordi dolorosi tornano a galla, l’apatia sparisce per dare spazio alla rabbia.

I paesaggi che fanno da sfondo alla storia sono l’esatta rappresentazione visiva dello stato d’animo del protagonista. Il personaggio di Lee è inizialmente calmo e apatico come la neve che ricopre Quincy, ma successivamente muta divenendo proprio come il mare che bagna Manchester, sempre mosso e oscuro.

Prodotto da Matt Damon, il film doveva vedere l’attore interprete di Jason Bourne nei panni del protagonista, ma il destino ha voluto che toccasse a Casey Affleck affrontare il personaggio di Lee Chandler. Manchester by the Sea è il grande ritorno da protagonista per il fratello minore di Ben Affleck, che si riconferma migliore del fratello nel ricoprire ruoli drammatici così rilevanti. Insieme a lui un cast notevole composto da Michelle Williams, Kyle Chandler e il giovane Lucas Hedges.

Due ore abbondanti che scorrono via, nonostante la pesantezza degli argomenti trattati, grazie a una sceneggiatura e a un montaggio intelligenti, e a delle interpretazioni talmente accattivanti da ipnotizzare gli spettatori.

Da non perdere.

In sala dal 16 febbraio 2017.



Related Articles

Vesuvio Soundsystem, Massive Attack e altri a Bagnoli

Vesuvio Soundsystem, Massive Attack e altri a Bagnoli

#NEWINTOWN: Five o Five, fuori l’album ‘ @Y&!’. Al via un tour in UK.

#NEWINTOWN: Five o Five, fuori l’album ‘ @Y&!’. Al via un tour in UK.

Seal, domani (6 novembre) fuori il nuovo album

Seal, cantante e compositore multiplatino già vincitore di diversi Grammy Awards, pubblica il nuovo album intitolato semplicemente “7”. Un disco

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.