So 90s: Mauro Ermanno Giovanardi rifà ‘Aspettando il sole’ di Neffa. Il 22 settembre esce’La mia generazione’ con ospiti Agnelli, Godano e Samuel

So 90s: Mauro Ermanno Giovanardi rifà ‘Aspettando il sole’ di Neffa. Il 22 settembre esce’La mia generazione’ con ospiti Agnelli, Godano e Samuel

“Aspettando il sole”, la canzone di Neffa del 1996 in una nuova versione tinta di venature blues e di atmosfere dense, corpose, è il primo singolo, in uscita venerdì 14 luglio, che anticipa la pubblicazione del nuovo album di Mauro Ermanno Giovanardi, “La Mia Generazione”, in uscita il 22 settembre (in cd, vinile e negli store digitali) e in preorder da venerdì.

“La Mia Generazione” è il racconto degli anni 90 firmato da Giovanardi, un pegno d’amore con cui l’artista vuole celebrare una stagione musicale irripetibile, quando sia l’industria discografica che il pubblico recepì il messaggio che l’idea di un rock cantato finalmente italiano, originale, libero da imitazioni di omologhe esperienze straniere, non fosse più un’eresia ma una realtà.

In questo disco Giovanardi ripercorre, evitando qualunque accenno nostalgico a quei tempi e con l’aiuto di ottimi musicisti (tra cui Davide Rossi), alcuni brani storici di Afterhours, Marlene Kunz, Subsonica, Neffa, Casinò Royal e tanti altri, accompagnandosi anche ad alcuni protagonisti di quella stagione: Manuel Agnelli, Rachele Bastreghi, Emidio Clementi e Cristiano Godano e Samuel. Ognuno chiamato a interpretare un pezzo iconico della scena di quegli anni, in un gioco di specchi in cui nessun artista canta il proprio brano.

“Quando pensai la track list definitiva, Aspettando il sole rappresentava la vera incognita: non ero certo di essere in grado di farne qualcosa di bello e credibile perché rappare è un altro mestiere che cantare. È proprio un’altra partita. Ma l’intuizione che avevo avuto di spostare un pezzo hip hop da un immaginario urbano, a qualcosa che avesse a che fare con le sue radici, cioè il blues, mi intrigava molto, mi dava la possibilità di cucirmi addosso un’atmosfera sonora a me più familiare. Portarlo da New York a Memphis. Dalla metropoli agli spazi aperti. E’ stata questa la sfida che ho lanciato ai miei musicisti/produttori: ne è nata una versione acustica, senza chitarre elettriche e senza tasti, con solamente slide, cori e armonica. Come fosse registrato al Sun Studio nei primi anni ’50, prima svolta country e r’n’r con Johnny Cash ed Elvis. Aspettando il sole è stata la prima traccia che abbiamo registrato; quel mood di ricerca e sperimentazione ci ha accompagnato lungo tutto l’album”, ha dichiarato l’artista.

Tracklist: 
01 Aspettando il sole (Neffa e i Messaggeri della Dopa)

02 Lieve (Marlene Kuntz)

03 Huomini (Ritmo Tribale) feat Manuel Agnelli

04 Non è per sempre (Afterhours)

05 Cose difficili (Casinò Royale)

06 Baby Dull (Üstmamò) feat. Rachele Bastreghi

07 Forma e sostanza (C.S.I.) feat. Emidio Clementi e Cristiano Godano

08 Lasciati (Subsonica)

09 Cieli neri (Bluvertigo) feat. Samuel Romano

10 Corto Maltese (Mau Mau)

11 Stelle buone (C. Donà)

12 Nera signora (La Crus)

13 Il primo Dio (Massimo Volume)

 



Related Articles

Home Festival, al via a Treviso l’ultimo “festivalone” dell’estate

E’ stata una estate ricca di eventi e Festival come non si era mai vista. Per chi non è ancora

White:Wide:Wet, di Andrea Pizzalis, Teatro Litta

L’11 novembre 2013 spunta sul web un bando di natura alquanto bizzarra, indetto, infatti, per reclutare un “equipaggio di bordo

Darkness, live il 20 luglio al Carroponte: in apertura Noise Pollution e Hangarvain.

Darkness, live il 20 luglio al carroponte: in apertura Noise Pollution e Hangarvain.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.