Santeria presenta la nuova stagione 2017/2018. Ce n’è per tutti i gusti

Santeria presenta la nuova stagione 2017/2018. Ce n’è per tutti i gusti

Di Rossella Romano
La Santeria ha presentato, nei suoi spazi di viale Toscana a Milano, la programmazione delle sue due incarnazioni, Santeria Social Club e Santeria Paladini 8.

Ricerca e diversificazione rimangono le parole chiave delle proposte a partire dall’autunno, accanto ad una offerta culturale ed artistica che coinvolga pubblici anche molto distanti tra loro.

Si confermano i format creati da Santeria: da Jazz In The Corner, appuntamento settimanale con le blue notes (mercoledì in SSC, venerdì in Paladini 8), a Gatsby, serata-concerto che si rifà agli speak easy degli anni del Proibizionismo con lo swing suonato da orchestrina dal vivo come colonna sonora, da Studio 45, appuntamento mensile dedicato alla boodie disco, all’hip hop e al soul-jazz, con due figure centrali della scena italiana, Bassi Maestro e Dj Filo, che alterneranno serate ‘special’ dedicate agli artisti che hanno fatto la storia della black music ad ospitate internazionali, a SSSSC, i secret concert in Social Club, o Chez, un altro appuntamento mensile che vede protagonista un artista (non per forza musicale) che seleziona e racconta la propria musica preferita.
Un’altra chicca di questa stagione è Santeria Plays, dove una band costruota ad hoc per l’occasione reinterpreta album culto della scena contemporanea e della golden age hip hop americana in chiave nu-soul/jazz/r’n’b.
E ancora, in Santeria Social Club tornano Santeria Soul Alldayer, appuntamento mensile dedicato al soul e al funk rigorosamente su vinile originale 45 giri e Pint of Science, aperitivo di divulgazione scientifica, mentre in Paladini 8 sarà di nuovo protagonista la Quiz Night, serata dedicata ai quiz su musica, cinema, serie TV, letteratura e fumetti, e arriva l’Aperitivo matematico, che punta a rendere la matematica più interessante di quanto tutti pensiamo.
Fiore all’occhiello di Santeria è Santeria Comedy, serata dedicata alla stand up comedy e diretta da Saverio Raimondo che si declina in tre forme: Club al bar di SSC, Off per esordienti in Paladini 8, Special nel Teatro di SSC tre volte all’anno.

Non mancano ovviamente i festival: da Reverso (21 Ottobre 2017 e 24 marzo 2018) che racconta la scena disco italiana, le sue origini ed i suoi volti leggendarie mescola approfondimento culturale, party, workshops, conferenze, proiezioni e mostre, ideato con Le Cannibale, a Contemporarities (dicembre 2017), da un’idea di Enrico Gabrielli e Sebastiano De Gennaro, che per questa seconda edizione vedrà la partecipazione dei Calibro 35 con l’omaggio a Paolo Renosto/Lesiman, le musiche di Bernard Hermann di Ai confini della realtà e un’antologia minimalista, da Reich a Donatoni passando per Romitelli, a Retro Futuro (primavera 2018), kermesse in collaborazione con Play The Game dedicata alla cultura e l’intrattenimento del videogame. Culto e invenzione, passato e futuro, sviluppatori e giocatori seriali, approfondimenti e sfide.
Novità di questa stagione è Skillz (8 ottobre), un’intera giornata dedicata a migliorare la propria capacità di concepire, scrivere e produrre musica rap (e non solo), grazie a workshop specifici e dedicati con alcune delle figure di spicco della scena italiana (tra gli altri: Crookers, Danno Colle Der Fomento, Bassi Maestro).

A Santeria piace creare sempre nuove collaborazioni con realtà e collettivi diversi, come ad esempio Body Heat, una gang, una band, un party, un collettivo di artisti e filosofi che prendono molto sul serio quello che fanno: funk, soul, disco, (acid) jazz, house ed electro miscelati ad arte con filosofia, e che presenteranno il loro primo disco Body Heat Gang sabato 7 ottobre.
Poi c’è Rollover, uno dei fenomeni di costume e clubbing più interessanti e longevi degli ultimi anni che si fonde con Santeria Social Club, portando i migliori ospiti internazionali del panorama disco elettronico europeo. Il primo appuntamento stagionale è previsto per sabato 11 novembre, ospite Mad Mats (Local Talk / SWE).
Oltre a loro Lobo, party itinerante che si muove fluidamente tra sonorità piene di bassi, ruvidi beatz losangelini e atmosfere più tipicamente Uk, Balera Favela (primo appuntamento 25 novembre con Istituto Italiano di Cumbia) , la serata che incarna le due Americhe, quella del centro e quella del sud e We Riddim (31 ottobre con The Heatwave (UK), una della crew più giovani e colorate emerse nell’ultimo periodo e si inseriscono agilmente tra i suoni sotterranei per eccellenza: dancehall, r&b, afro beats.Senza dimenticare le collaborazioni con JazzMi 2017, Uovo Kids 2017 e PianoCity 2018.
Ma Santeria non è solo eventi: all’interno della struttura è stata sviluppata una Scuola di produzione artistica che propone una serie di corsi dedicati agli operatori del settore dello spettacolo o a chi ne vuole fare parte, ed oltre a questo partirà Costruire la musica, un appuntamento mensile, in collaborazione con Antonio Mainenti, con la costruzione sonora, partendo dalla vasta geografia di suoni arrivando alle teorie compositive più avanzate.
Santeria è anche arte con la Lampo Gallery, con la partecipazione del curatore speciale Giacomo Spazio: una location dove vedere, ascoltare, prendere appunti, con W.E.T. Studio che confeziona pezzi unici. Per i più piccoli torna The Kids are Allright, laboratori d’arte per bambini che si terranno con cadenza mensile.
Ma non è finita finita qui, ci sono anche i concerti,con ospiti di grande calibro: il Teatro di SSC ospiterà artisti di ogni genere e provenienza, da Rhys Chatham al trio jazz brasiliano degli Azymuth, dal progetto Stregoni ai Public Service Broadcasting, dai Selton a Ghemon.
E come ogni anno, non resta che dire, ci vediamo in Santeria!



Related Articles

Elle, la recensione del film

Isabelle Huppert non ha vinto l’Oscar per “Elle” perché questo film è troppo politicamente scorretto per una certa America bigotta.

Punkreas, dopo l’Alcatraz di Milano continua l'”Inequilibrio tour”. Guarda qui il video di ‘U-Soli’

Punkreas, dopo l’Alcatraz di Milano continua l'”Inequilibrio tour”. Guarda qui il video di ‘U-Soli’

Lady Macbeth – recensione del film

Lady Macbeth, esordio cinematografico del regista teatrale William Oldroyd, arriva finalmente nelle sale italiane, dal 15 giugno 2017. Un titolo

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.