Ognuno di noi ha già un propria identità

Ognuno di noi ha già un propria identità

Di: Stella Maris

Ci siamo ritrovati a scrivere “Stella Maris” in un momento in cui ognuno di noi ha già un propria identità e un percorso già ben avviato, UMG, Il pan del Diavolo, Cappadonia, Universal Sex Arena e The grooming.
Forse proprio questo ha fatto si che scrivessimo le canzoni di questo album con estrema naturalezza senza doverci preoccupare di chi siamo o di cosa si aspettasse il pubblico.
Una cosa nuova, libera, ispirata a ciò che più ci piace. Il tutto è nato senza pretese, ma i brani che sono venuti fuori erano troppo speciali per non essere pubblicati, e per fortuna abbiamo suscitato l’interesse di Tempesta Dischi e del nostro pubblico già affezionato ai nostri progetti individuali.
Sarà un viaggio speciale, inedito,che non sappiamo ancora dove porterà, ma in questo momento crediamo possa essere una ventata di aria fresca e sana per il rock italiano.


Bio
Il progetto Stella Maris nasce come esigenza stilistica di ripercorrere alcune sonorità e atmosfere che negli anni 80a contribuirono a rendere il suono della post new wave così’ autentico e amabile lasciando pero’ alle chitarre il principale compito di essere protagoniste assolute del gioco.
Da un’ idea di Umberto Maria Giardini (ex Moltheni) e Ugo Cappadonia ecco che Stella Maris prende forma.
Brani accattivanti dove i sentimenti dettano legge e dove l’aria che si respira rievoca echi pastorali e incontaminati della musica pop più’ genuina.
Traiettorie ben delineate e incastri perfetti in cui la voce arieggia e rende tutto leggero e allo stesso tempo potente, nitido.
Completano il gruppo Gianluca Bartolo (Il Pan del diavolo) Ema Alosi (The Grooming) e Paolo Narduzzo (Universal Sex Arena). Una band sopra le righe che sviluppa tutte le esperienze dei cinque componenti e che delinea una nuovo percorso per la musica pop di alta qualità in Italia.

Album
Stella Maris è un nuovo progetto. Cullato e accarezzato da reminiscenze anni 80a in cui protagonista è la voce portata per mano da chitarre dal sapore celestiale, Stella maris  rispolvera la purezza di quegli anni riproponendo un quadro dalle tinte tenui e atmosfere pure in cui è facile perdersi. La base da cui tutto scaturisce è sfacciatamente rock, testimoniata anche dalla presenza di sole chitarre basso e batteria, ma non mancano in alcuni episodi radici punk e soprattutto psichedelia, tutto rimescolato e cotto in una forma moderna di spiccata freschezza compositiva. Ugo Cappadonia e Gianluca Bartolo inventano riff accattivanti, sempre accompagnati dalla sezione ritmica di Paolo Narduzzo e Emanuele Alosi. Chiude il cerchio Umberto Maria Giardini che in questa occasione sforna un atteggiamento vocale diverso e di velluto, adatto a completare l’affresco a a delineare ombre e zona di luce a tutto tondo Stella Maris nuota in un mare di poesia e stupisce per la sua semplicità, diretta e autentica come una perla sul fondale di un mare chiamato musica italiana. Un piccolo mare, ma che riserva tesori nascosti di spiccata bellezza. Questo è Stella Maris.

Data di uscita 24 Novembre 2017 / Etichetta La Tempesta dischi / Distributore  MasterMusic

Prodotto da Andrea Scardovi.
Registrato e mixato al Duna Studio, Russi (Ra) luglio/agosto 2017

TRACK LIST (titolo omonimo)
01- L’umanità indotta
02- Rifletti e rimandi
03- Piango pietre
04- Quella primavera silenziosa
05- Coglierti nel fatto
06- No Eleonora
07- Non importa quando
08- Quando un amore muore non ci sono colpe
09- Tutti i tuoi cenni
10- Se non sai piu’ cosa mangi, come puoi sapere cosa piangi?

Testi di U.M. Giardini – Musica di Ugo Cappadonia
Eccetto “Piango Pietre”, testi di U.M. Giardini – Musica di Gianluca Bartolo



Umberto Giardini / Voce
Ugo Cappadonia / Chitarre acustiche, elettriche
Gianluca Bartolo / Chitarre acustiche, elettriche
Paolo Narduzzo  / basso
Emanuele Alosi / batteria, percussioni

DISCOGRAFIA

Agosto 2017  – singolo di debutto “No Eleonora” / 12″ (Khalisa dischi)

Novembre 2017 –  album di debutto (omonimo) cd / Lp (La Tempesta dischi / Khalisa dischi)

REFERENTI
– Interviste scritte Umberto Giardini (nebule66@yahoo.it)
– interviste audio Ugo Cappadonia (ugo.cappadonia@gmail.com) 3397359607
No interviste video

Link

SoundCloud
https://soundcloud.com/user-992585334/sets/stella-maris/s-NQqpL

MediaFire
https://www.mediafire.com/folder/wa6deh46dh6b6/Stella%20Maris



Related Articles

Bootleg e Mash-Up nell’epoca moderna

Di: Rudeejay Quanto si parla di Bootleg e Mash-Up, recentemente? Tantissimo, ma se credete che questo sia un fenomeno nuovo,

Dalla pagina bianca a una nuova canzone

Di: Lucio Corsi Ero in casa quando mi ritrovai a scrivere qualcosa per Jaymag… Iniziai a riflettere del più e

La banalità di Bukowski

Di: Fabio Balzano L’osceno che proponeva Bukowski dov’è? Oggi è abitudine nel comprare e abbandonare, insegnare a non pensare, aspettare

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.