Batà Ngoma, esce il 12 gennaio l’album ‘Don’t Stress’

Batà Ngoma, esce il 12 gennaio l’album ‘Don’t Stress’

Da domani, venerdì 12 gennaio 2018, sarà disponibile in tutti i negozi di dischi “DON’T STRESS” (Native Division Records/Audioglobe/The Orchard), il nuovo album dei BATÀ NGOMA accompagnato dal singolo “Wonderfool Mood”, in radio da domani.

Vibrazioni in bilico tra reagge e beat afro-latin, testi sacri figli della santeria cubana riarrangiati in composizioni inedite in lingua yoruba, spagnola, inglese ed italiana con testi pungenti, mimetici ed ironici, il tutto filtrato dalla sensibilità partenopea e passionale di Paolo “Batà” Bianconcini, la mente ed il cuore dei Batà Ngoma.

Autore, cantante, percussionista al fianco di Enzo Avitabile ed artista poliedrico ed ispirato, dotato di personalità caleidoscopica e lunga esperienza a livello nazionale ed internazionale tra Napoli e Cuba, Bianconcini si impegna da anni nel fondere le pulsazioni e la spiritualità di estrazione afrocubana, gli umori culturali che simbolicamente legano l’Etiopia ai Caraibi, con la sua matrice personale, veracemente campana e partenopea.

Il nuovo singolo “Wonderfool Mood” accompagnato da un videoclip scanzonato e solare, sintetizza le coordinate stilistiche del disco dominato dalle atmosfere reggae, la musica afroamericana dondolante e sincopata portata al successo negli anni Settanta da Bob Marley & The Wailers, una cifra estetica che non esaurisce le articolate questioni che i BATÀ NGOMA sviluppano attraverso un disco caratterizzato dall’unione sincretica di forme varie ed opposte, dove il sacro ed il profano si incontrano in un simbolico ed energetico abbraccio Nyabinghi intorno ad un mastermind ispirato e visionario.


Tags assigned to this article:
albumBatà NgomacubanapoliNo stress

Related Articles

Storia di due quarantenni al concerto degli Iron Maiden

Di Aldo Pacciolla Organizzare ed andare ad un concerto a 40 anni non è come farlo a 20. Sembrerebbe un

Café Jersualmen dei Radiodervish, cantastorie della Gerusalemme senza tempo

I Radiodervish tornano dopo “Human” del 2013, più caldi, più evocativi, più esoterici. « Café Jerusalem » vuole raccontarci una

Il nostro omaggio agli 80 anni di Elvis… con ospite d’onore

Alla penna grafica: Marta Barocci (Art Director di giorno, videogamer nella notte, scarabocchiatrice di taccuini a tutte le ore) Alla

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.