Milano Tattoo Convention 2018, le eccellenze del tatuaggio e l’estasi dei sensi

Milano Tattoo Convention 2018, le eccellenze del tatuaggio e l’estasi dei sensi

Di Rossella Romano

La Milano Tattoo Convention è sempre un piacere. Per gli occhi, innanzitutto.
Amo i tatuaggi, sono una mia grande passione. Ne ho parecchi, la maggior parte nascosti, solo due visibili, tra cui le mie celeberrime ciliegie sul polso, che mi hanno fatto conquistare il soprannome “Cherry”. E il nuovissimo tattoo sul collo, la scritta “Punk”, uno stile di vita, un credo, il genere musicale che adoro, ma anche l’abbreviazione di “punk doll”, termine con il quale si rivolgono a me gli amici della scena. Ringrazio tutti coloro che mi hanno chiesto di fotografarlo, la mia tatuatrice sarà contetissima.
Molti progetti sono ancora in stand by, e alla Milano Tattoo Convention ci sono stata anche per cercare l’artista perfetto per la falena che vorrei realizzare sul fianco destro, e l’ho magicamente trovato (Londra arrivo!).
C’era davvero l’imbarazzo della scelta: più di quattrocentocinquanta artisti, italiani e internazionali, fra cui perdersi, con i loro lavori in mostra, con le loro macchinette roventi per i tanti lavori realizzati in convention, con il loro merch, con le loro storie.
Sabato pomeriggio, Padiglione 17 della Fiera di Milano gremito di appassionati, curiosi, neofiti. Pubblico vario e variegato, lavori meravigliosi dipinti su pelle si aggirano tra i corridoi gremiti di artisti. Io nel paese dei balocchi.

Ho avuto il grande piacere di assistere ad uno spettacolo di sospensioni sul palco principale della Convention, a opera della Mutant Suspension Squad, Quasi vent’anni di attività e più di un centinaio di performance e una proposta di uno show che comprende varie discipline della body modification. Adoro.
Sul palco della Convention si sono alternati tanti momenti tra spettacoli e premiazioni tra le varie categorie di tattoo presenti.

Tra le mie sezioni preferite di questo 2018, l’area dedicata ai tatuatori che si avvalgono di tecniche del tatuaggio tradizionali e primitive. Fra questi: Durga Tattoo dalle foreste del Borneo, Brent McCown, Albar Tikiam dall’Indonesia, Matt Ajarn e Rung Ajarn dalla Tailandia. Osservarli all’opera è pura poesia.
Tra le professioniste del tattoo più attese si possono assolutamente citare Sasha Unisex, tatuatrice russa di San Pietroburgo di fama mondiale, star di Instagram e Sarah Miller nota per aver partecipato alla seconda edizione di INK MASTER.
Tra le ospiti femminili anche Riae, bellissima Sucide Girl dai capelli turchini, e Monami Frost, modella lettone dal corpo quasi completamente tatuato, paladina dello stile di vita vegan oriented.
Attesissimo anche l’attore di Sons Of Anarchy, David La Brava.

Da appassionata dell’arte erotica, in particolare giapponese, un plauso alla mostra di 40 dipinti di Senju Shunga, sublimi. Ne sono rimasta davvero incantata.

La Milano Tattoo Convention è anche un luogo dove incontrare amici che non vedi da tempo, artisti che abitano e lavorano a notevole distanza da dove risiedi e che abbracci sempre molto volentieri.

Che dire, mia cara convention, ci vediamo alla prossima edizione, e grazie di tutto, come sempre.



Related Articles

Giorgieness, al via il tour il 16 dicembre alla Santeria Social Club di Milano

Giorgieness, al via il tour il 16 dicembre alla Santeria Social Club di Milano

Home Festival 2017, il cast completo. Una lineup stellare: si aggiungono Libertines, London Grammar, Charlatans e tanti alri

E’ finalmente completo il cast di Home Festival 2017, che si svolgerà a Treviso dal 30 agosto al 3 settembre

OMAR PEDRINI, il guerriero è tornato!

Omar Pedrini è pronto a tornare sul palco dopo l’intervento cardiochirurgico dello scorso ottobre: “Riprendo da dove avevo lasciato lo

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.