Sziget 2019, ci sono anche Post Malone, Franz Ferdinand e James Blake

Sziget 2019, ci sono anche Post Malone, Franz Ferdinand e James Blake

Post Malone si aggiunge agli headliner comunicati nelle scorse settimane: Foo Fighters, Ed Sheeran, Florence + The Manchine, Twenty One Pilots, The 1975 e Martin Garrix. Inseriti nel cast anche nomi già affermati nella scena mondiale e altri ormai in piena escalation come Masego, Yellow Days, Jain, Xavier Rudd e Protoje & The Indiggnation. Tra gli artisti annunciati di recente spuntano i Franz Ferdinand e James Blake

L’ingresso al festival è possibile acquistando ticket pass per 7 giorni, 5 giorni, 3 giorni o singole date tutti con il campeggio incluso. Il sito ufficiale: www.szigetfestival.com.

Il 23enne Post Malone è uno degli artisti più di successo nella storia del rap. Il suo album del 2016, Stoney, ha battuto il record che da 34 anni apparteneva a Michael Jackson con Thriller per numero di settimane in classifica tra gli album R & B e Hip-Hop di Billboard. Il suo stile musicale unico che mescola country, grunge, hip-hop e R & B gli è valso quattro nomination ai Grammy nel 2019.

Fresco del suo ultimo album di successo, nominato ai Grammy, il polistrumentista e straordinario produttore James Blake si unisce al cast. Con due album in uscita per quest’anno, i Franz Ferdinand sono destinati ad infuocare il palcoscenico ungherese per la prima volta dopo l’ultima esibizione nel 2013, mentre l’evocativa potenza synth-pop britannica degli Years & Years promette di trascinare la folla del Sziget.

La pluripremiata candidata ai Grammy Tove Lo, la svedese che unisce il pop al grunge in un’alchimia quasi impensabile fino ad oggi, sarà certamente uno degli spunti più interessanti del festival. Le nuove aggiunte per il Sziget 2019 includono la leggenda techno di Detroit Richie Hawtin, gli eroi indie-rock Razorlight, la cantante di danza internazionale Elderbrook, i rocker sperimentali Yeasayer e Son Lux, l’incredibile cantante-rapper Mancunian IAMDDB, il tedesco synth-pop wizard Roosevelt più altri ancora!

Il Sziget Festival da oltre 25 anni è un punto fermo dell’estate festivaliera europea e il pubblico è senza dubbio tra i punti forti della enorme manifestazione ungherese. Da ognidove giungono a Budapest e grande è anche la presenza australiana, statunitense, israeliana e asiatica. Nella sua storia il palco del Sziget ha visto succedersi mostri sacri della musica come David Bowie, The Stone Roses, Radiohead, Arctic Monkeys, Sex Pistols, Oasis, Iron Maiden, Faith No More, Iggy Pop, R.E.M., Lou Reed, Korn, Robbie Williams, Prince, ma nonostante il grande peso specifico che la musica ha sempre fornito a questo grande evento, la forza rimane la meravigliosa location, i servizi sempre più premium e un pubblico pacifico e fraterno che invade Budapest per oltre una settimana.

LE NUOVE AGGIUNTE ALLA LINE UP

Post Malone
Franz Ferdinand
James Blake
Years & Years
Tove Lo
Razorlight
Son Lux
Richie Hawtin CLOSER
Jain
Yeasayer
Yellow Days
Tove Styrke
Masego
IAMDDB
Protoje & The Indiggnation
Xavier Rudd
Wanda
W&W
Vini Vici
Carnage
Sigala
Hucci
Elderbrook
Roosevelt
Anna of The North
Fakear
Valeras
Welshly Arms

GLI ARTISTI GIA’ ANNUNCIATI

Foo Fighters
Ed Sheeran
Florence + The Machine
Twenty One Pilots
The 1975
Martin Garrix
Richard Ashcroft
Catfish & The Bottlemen
Kodaline
Chvrches
Jungle
The Blaze
Maribou State
IDLES
Parcels
Superorganism
Pale Waves
Boy Pablo
Frank Turner & The Sleeping Souls
Alma
Gang Of Youths
Of Mice & Men
Frank Carter & The Rattlesnakes
Yungblud
Tamino

+ TANTI ALTRI NOMI DA AGGIUNGERE


Related Articles

50 sfumature di grigio? Non solo sesso ma anche musica

Molti/e non ci avranno fatto neanche caso, ma questo film ha anche una colonna sonora. Il film sì, lo abbiamo

La corsa della vita

A cura di Gabriella Ciccopiedi

John Carpenter al Todays Festival 2016 – Recensione

Capelli bianchissimi, molto radi sulla testa, ma lunghi abbastanza da formare una coda di cavallo; occhiali da vista appariscenti; gomma

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.