Home Venice Festival, arriva in Italia il 12 luglio Aphex Twin

Home Venice Festival, arriva in Italia il 12 luglio Aphex Twin

Il cartellone artistico di Home Venice Festival che dal 12 al 14 luglio porterà al Parco San Giuliano di Mestre le tendenze più in voga, dettando il cambiamento ed il rinnovo dello stile dei festival musicali in Italia, si arricchisce con una superstar mondiale. Dopo il recente annuncio della tripletta Pusha T, Mura Masa e The Vaccines, che è andato ad aggiungersi a Paul Kalkbrenner, LP, Editors e Young Thug, il prossimo 12 luglio arriverà a Venezia il fenomeno Aphex Twin: autentica istituzione musicale, dominerà il palco veneziano con le sue sinfonie elettro sperimentali.

Il musicista britannico, pseudonimo di Richard David James, è una delle figure più inventive e influenti della musica contemporanea: è il Beethoven della consolle. A vent’anni fonda, insieme a Grant Wilson-Claridge, l’etichetta discografica Rephlex con l’intento di promuovere l’innovazione dell’acid house. Considerato come artista IDM e figura fondamentale per la nascita di diversi generi, Aphex Twin si è distinto per la vastità delle sue sperimentazioni elettroniche, legate a stili molteplici e spesso distanti tra loro, quali intelligent dance music, techno, trance, drum and bass e acid house, capace anche di spaziare nella musica classica, nell’ambient e nella noise music. L’anno scorso ha pubblicato “Collapse”, tredicesimo album di carriera che attualmente sta divulgando nel mondo attraverso il suo tour nei più famosi festival internazionali, tra cui Home Venice Festival.

Si è a questo punto definita la svolta storica per Home, che ha deciso di cambiare rotta, di innovare e puntare tutte le proprie energie grazie alla nuova venue e alla nuova veste, tracciando una direzione ben precisa, un’evoluzione fondata sui fenomeni più cool del momento: culturali, di costume, ispirandosi agli eventi internazionali, come il Coachella negli Stati Uniti e il Primavera Sound di Barcellona.

“Stiamo costruendo le fondamenta di quella che sarà la nuova casa negli anni avvenire attraverso la ricerca delle tendenze giovanili – spiegano gli organizzatori – non solo degli artisti che oggi sanno interpretare lo spirito del tempo e muovono le masse, ma focalizzandoci anche sui servizi e sul territorio, sul riciclo, sulle installazioni e sui messaggi”.

Un taglio netto col passato di Home Festival, che in nove edizioni a Treviso ha portato il meglio della musica, ma con attenzione particolare alle band storiche. “Stiamo creando un festival che anticipa i tempi, che detta le regole e lo stile a livello internazionale, come sempre l’Italia e, in particolare, Venezia ha fatto. Una rivoluzione culturale per far sì che l’esperienza sia “once in a lifetime”. Rinasciamo a Venezia sull’esperienza delle centinaia di migliaia di persone portate a Treviso. Home Venice rappresenta un nuovo modo di vivere la musica e gli eventi nella fantastica location del parco San Giuliano. La città più bella del mondo accoglierà un mix di culture, generi e ispirazioni che abbatte le frontiere e si muove in tutto il mondo più veloce delle persone. È una nuova rivoluzione musicale”.

Intanto, da pochi giorni Home Festival è stato nuovamente nominato per concorrere agli Oscar della musica live, gli Onstage Awards, i prestigiosi premi dedicati agli artisti nazionali e internazionali protagonisti dei più importanti concerti, tour e festival organizzati in Italia. È in corso in queste ore una votazione sul web per eleggere il vincitore, c’è tempo fino al 17 marzo per votare, questo il link: www.onstageweb.com/onstageawards. Ricordiamo che Home Festival ha vinto per ben tre volte l’ambito premio come miglior Festival. Gli organizzatori: “Ci appelliamo a tutti i nostri Homies affinché la Casa della Musica continui a crescere e a farvi sognare, votateci”.


Tags assigned to this article:
Aphex TwinHome Veniceluglio

Related Articles

Dargen D’Amico, esce il 28 marzo il nuovo album ‘Variazioni’

Dargen D’Amico, esce il 28 marzo il nuovo album ‘Variazioni’

Benjamin Clementine si è aggiudicato il Mercury Prize 2015

Reduce dalle due affollatissime date italiane di Firenze e Milano (17 e 18 novembre), venerdì 20 novembre, a Londra, Benjamin

International Radio City, tra gli ospiti Caccamo e Ferreri

International Radio City, tra gli ospiti Caccamo e Ferreri

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.