Paradiso Italia di Mirko Orlando un’autentica finestra sulla realtà

Paradiso Italia di Mirko Orlando un’autentica finestra sulla realtà

“L’orrore di cui siamo memori, non soltanto può accadere, ma non ha mai smesso di accadere”. Paradiso Italia, è un’ opera in cui l’autore Mirko Orlando sente il dovere di raccontare, attraverso immagini e fumetti, le storie dei migranti clandestini giunti in Italia con una valigia carica di speranze, ma la realtà è ben diversa.

Un’opera di graphic journalism straordinaria che racchiude tutta l’autenticità della questione migranti. Bisognerebbe mettersi dalla parte di chi affronta dei veri viaggi del dolore non solo perché rischia la propria pelle ma in particolar modo perché è costretto a separarsi dalle persone che ama, ragazzi che sono disposti a tentare il tutto per tutto pur di avere un’opportunità anche se giunti in Italia vengono spesso bistrattati e senza documenti non riescono a costruire qualcosa di concreto. Nei racconti che il fotografo riporta nel libro si evidenzia tutta la disperazione di chi sa di essere vittima di un giro d’affari, nei loro occhi è custodita la sofferenza.

C’è chi racconta di essere riuscito a raggiungere le coste italiane per miracolo, il gommone imbarcava acqua e per sopravvivere bisognava prenderla e portarla via, per lui vivere ha significato prendere l’acqua e tirarla via. Il fotografo che è andato tra i migranti si rende conto dinnanzi ai loro racconti di quanto bisognerebbe apprezzare le piccole cose senza darle per scontate, ciò che colpisce è la forza con la quale affrontano la loro condizione nonostante lo sconforto i migranti non intendono mollare vogliono lottare per i loro sogni, anche se questo significa fuggire per andare in Francia. Ci provano tutti i giorni a tutte le ore anche se la notte è il momento migliore, si nascondono sotto i sedili dei treni e se falliscono il giorno dopo riprovano, non è facile raggiungere la Francia, ma per loro vale la pena provarci.

Le storie di questi ragazzi fanno rabbrividire, c’è chi a 19 anni è stato in uno dei centri di detenzione libici e lo descrive come un mattatoio in cui la violenza era all’ordine del giorno, c’è chi invece vorrebbe solo fuggire dall’Italia per poter lavorare altrove.
Mirko Orlando riesce in quest’opera a puntare i riflettori su un fenomeno scottante con un occhio attento ai fatti di cronaca che hanno interessato l’Italia dall’occupazione delle palazzine dell’ex Moi a Torino fino al caso Diciotti dipingendo le storie autentiche dei loro protagonisti.

Le immagini spesso valgono più di mille parole e quest’opera ne è la dimostrazione ciò che emerge chiaramente è l’atrocità dei tempi che stiamo vivendo. Esiste una forma di schiavitù che è sotto gli occhi di tutti, ancora oggi esistono uomini trattati come merce, c’è chi paga alla partenza di un viaggio che non saprà in realtà come andrà a finire. Edoardo Leccese

Contatti
https://www.facebook.com/ParadisoItaliaMirkoOrlando/
https://it.linkedin.com/in/mirko-orlando-8582ab6b
https://www.edicolaed.com/


Tags assigned to this article:
librirecensioni

Related Articles

Cypress Hill, fuori il 28 settembre il nuovo album ‘Elephants On Acid’

Cypress Hill, fuori il 28 settembre il nuovo album ‘Elephants On Acid’

Evanescence, tutto esaurito a Milano

Un successo incredibile per gli Evanescence! In sole tre settimane dall’apertura delle vendite, la band statunitense, registra il sold out

Me First and The Gimme Gimmes, due date a Febbraio

Me First and The Gimme Gimmes, due date a Febbraio

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.